Gadget da viaggio: mai più senza il Soarigami. Ma cos’è?

Un accessorio fondamentale per non litigare più con il vicino di posto in aereo

Non è di carta come gli origami giapponesi, ma si ispira a tutti gli effetti all’arte di piegare la carta. E’ fatto di plastica, assomiglia a un aeroplanino di carta e si chiama Soarigami. E’ un pezzo di plastica da applicare al bracciolo della poltrona dell’aereo per dare ai passeggeri lo stesso identico spazio su entrambi i lati.

Gli ideatori di questo geniale gadget sono dei viaggiatori che si spostano spesso in aereo e che non amano condividere il bracciolo con i vicini di posto. Così hanno ideato un oggetto in grado di risolvere questo problema che hanno un po’ tutti coloro che volano.

L’oggetto doveva essere di dimensioni ridotte e leggero così da poter essere portato sempre dietro durante i viaggi. E così è stato.

Montarlo è un gioco da ragazzi: basta seguire i segni indicati direttamente su Soarigami. La base che forma le ali dell’aeroplanino serve a rendere stabile il divisorio, mentre lo stabilizzatore verticale funge da divisorio tra i due gomiti vero e proprio.

Per perfezionare il design i costruttori si sono rivolti anche a un’azienda della Silicon Valley che lavora anche per Apple e Audi

In giapponese ‘sora’ significa ‘cielo’ e ‘gami’ vuol dire ‘ingentilito’. Poiché l’oggetto si ispira al concetto di origami e deve essere usato in volo si è deciso di dargli questo nome: Soarigami. Sarà in commercio all’inizio del 2015, si potrà acquistare online e costerà 24 euro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gadget da viaggio: mai più senza il Soarigami. Ma cos’è?