Friuli Venezia Giulia, la Strada del Vino tra viti e sci

Una strada lungo la regione, dalla costa alla montagna: la Strada del Vino è nel pieno del suo sviluppo

C’è una bella novità, per gli amanti del trekking e del vino: in Friuli Venezia Giulia sarà presto portata a termine la Strada del Vino.

Sono già oltre trecento le cantine, i ristoranti e i produttori che hanno aderito a questo speciale progetto di turismo enogastronomico: un’unica strada, che collega la costa all’area montana della regione e che – attraversando vigneti e colline – propone servizi e prodotti su misura per gli appassionati del turismo enologico e agroalimentare. A cominciare dal “Passaporto SVS – My favourite wines“.

Un’iniziativa, quella del passaporto, che accompagna diversi cammini ma anche molti eventi: basti pensare al Cammino di Santiago, o a Matera Capitale della Cultura 2019. Come ottenerlo? È sufficiente recarsi in uno degli infopoint PromoTurismoFGV e ritirare gratuitamente il Passaporto della Strada del Vino e Sapori del FGV che – mostrato alla cantina che si intende visitare – permette di degustare gratuitamente due calici di vino. A ogni visita si ottiene un timbro e, al terzo, tornando all’infopoint si avrà diritto ad una bottiglia omaggio.

Per i più sportivi, poi, c’è l’opzione a tutta adrenalina: il pacchetto Ski&Taste offre, a chi è in possesso di uno skipass giornaliero, uno sconto del 10% in diverse strutture lungo la Strada del Vino, sull’acquisto di prodotti oppure sul prezzo di un pasto in uno dei ristoranti (durante il periodo di validità dello skipass). E, lo stesso sconto, è riservato a chi assiste ad una partita della squadra calcistica dell’Udinese: per 7 giorni – a partire da quello antecedente il match alla Dacia Arena – è possibile godere della speciale offerta in cantine, ristoranti, birrifici e botteghe artigiane lungo il tragitto.

Infine, fino al 14 dicembre 2019, grazie all’iniziativa Art&Taste è possibile – nelle cantine aderenti all’iniziativa e secondo un calendario prestabilito – effettuare una visita accompagnando l’esperienza di gusto con concerti di musica classica, jazz o pop, laboratori artistici (mosaico, scrittura creativa, letteratura) e spettacoli di danza.

Sul sito dedicato all’iniziativa, è possibile costruire il proprio itinerario lungo la Strada del Vino e dei Sapori del Friuli Venezia Giulia. E organizzare così un viaggio in uno straordinario angolo d’Italia.

 

Friuli Venezia Giulia, la Strada del Vino tra viti e sci