I migliori festival musicali dell’inverno

Ecco gli eventi in giro per il mondo dover poter conciliare l'amore per la musica alla passione per i viaggi

Andare in giro per il mondo, in inverno, a caccia di eventi musicali da brividi. Se è questa la vostra intenzione, ecco alcune proposte utili.

L’estate è ormai un ricordo e il freddo fa sentire la sua morsa. Ci si avvicina alle rigide temperature dell’inverno e per molti questo vuol dire una sola cosa: divano, coperta e Netflix. Per altri invece è tempo di scatenarsi con alcuni tra i migliori festival musicali invernali in programma.

Dall’Islanda alla California, passando per Canada e Nuova Zelanda, ecco gli eventi più attesi nei prossimi mesi:

  1. Iceland Airwaves – Reykjavik: sempre desiderato andare in Islanda? Ecco la chance ideale. Per quattro giorni, dal 7 al 10 novembre, si terrà l’Iceland Airwaves. Si tratta di gigantesca manifestazione, nata prima del boom turistico islandese. Attira ogni anno migliaia di persone, oltre ai locali, con grandi nomi della musica che si esibiscono al fianco di band locali. Un salto indietro nel tempo, per ritrovare la vera essenza dei festival musicali, al costo di circa 160 euro per quattro giorni di follie.
    Iceland Airwaves

    Fonte Foto: Facebook

     

  2. Riptide Music Festival – Ft. Lauderdale: pronti per un dicembre alternativo? Magari con maglia a maniche corte, in spiaggia, circondati da amanti della buona musica. Il Riptide Music Festival fa per voi e ad ospitarlo è la Florida. Tre giorni di sola musica, con artisti del calibro di: Panic! At the Disco, Matt and Kim e Third Eye Blind. Il tutto si svolgerà dal 30 novembre al 2 dicembre, al costo di 140 euro circa per l’intera durata del festival.
    Riptide Music Festival

    Fonte Foto: Instagram

     

  3. Rolling Loud – Los Angeles: approda in California il festival hip-hop più grande della West Coast degli Stati Uniti. Dal 14 al 15 dicembre si terrà il Rolling Loud al Bank of California Stadium, ad Exposition Park, con artisti di livello mondiale. Per 175 euro circa sarà possibile non perdersi neanche un’esibizione di Cardi B., Post Malone e Lil Wayne, tra gli altri.
    Rolling Loud

    Fonte Foto: Instagram

     

  4. Rhythm and Alps – Wanaka: un festival musicale nella terra degli Hobbit dev’essere qualcosa di imperdibile. Per averne la certezza potrete prenotare una mini vacanza in Nuova Zelanda, dal 29 al 31 dicembre. Il Rhythm and Alps non offrirà fuochi d’artificio a forma i draghi sputafuoco ma saprà di certo intrattenervi con un mix di sport e musica. Le ore di volo verranno ripagate dal clima estivo, ideale per cimentarsi nello skydiving o per scatenarsi al ritmo dei Black Seeds, tra gli headliner dell’evento, in grado di raccogliere circa 10mila appassionati.
    Rhythm and Alps

    Fonte Foto: Instagram

     

  5. Contact Festival Vancouver – Vancouver: partire a Natale e lasciare la famiglia è difficile per tutti. Che ne dite allora di partire subito dopo? Il 28 e 29 dicembre va in scena il Contact Festival a Vancouver, in British Columbia. La splendida città vi apre le sue porte e, perché no, potreste rimanervi fino all’inizio del 2019. Lo splendore del ‘great white’ vi lascerà senza parole, ma le sue temperature costringono lo show di musica elettronica a svolgersi al chiuso, dove si esibiranno, tra gli altri, Skrillex, The Chainsmokers, Alison Wonderland e Galantis.

    Contact Festival

    Fonte Foto: Instagram

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I migliori festival musicali dell’inverno