Egitto, a Luxor scoperti 20 nuovi sarcofagi ancora sigillati

È una delle più importanti scoperte archeologiche degli ultimi anni: i sarcofagi sono ancora in buone condizioni

Secondo gli esperti, la scoperta di questi giorni potrebbe essere una delle più importanti degli ultimi anni. A Luxor, il luogo in cui un tempo sorgeva l’antica Tebe, sono stati rinvenuti 20 sarcofagi di legno sigillati, in buone condizioni. Sono esattamente così come li hanno lasciati gli egizi, tanti secoli fa.

Finora non sono molti i dettagli rivelati dagli archeologi, che hanno già programmato una conferenza stampa per il prossimo sabato 19 ottobre. Quel che sappiamo è che le bare sono state ritrovate nel sito archeologico conosciuto con il nome di Valle dei Re, a circa 3 km dalle sponde del fiume Nilo e a 500 km dal Cairo, vicino Luxor. Questa zona, per oltre 500 anni, è stata utilizzata come luogo di sepoltura e per questo motivo, nel corso dei secoli, sono state fatte importanti scoperte. Vi sorgono infatti tantissime tombe, alcune perfettamente conservate e altre meno, comunque tutte di rilievo fondamentale per capire qualcosa in più dell’affascinante – e ancora misteriosa – civiltà egiziana.

sarcofagi in egitto

I sarcofagi rinvenuti a Luxor – Fonte: Twitter

I 20 sarcofagi, dipinti in colori vivaci, erano sepolti nella necropoli di Asasif, a pochi passi dal Tempio del faraone Hatshepsut, sulla riva occidentale del Nilo. Secondo le prime informazioni rilasciate dagli esperti, le bare potrebbero risalire ad un periodo compreso tra il XX e il IV secolo a.C., conosciuto come Terzo periodo intermedio. La sepoltura in sarcofagi di questo tipo era particolarmente diffusa in questo determinato momento storico, quando gli egiziani avevano rinunciato a tombe più tradizionali. Altre bare molto simili, datate attorno al Terzo periodo intermedio, sono state rinvenute in questa zona in passato. Altri elementi a favore di questa ipotesi riguardano le decorazioni presenti sui sarcofagi. Sulla base di questi particolari è infatti possibile stabilire approssimativamente il periodo storico in cui le bare sono state sepolte.

tempio di Hatshepsut

Il Tempio di Hatshepsut – Ph. Christian Cantelli (iStock)

La scoperta è stata annunciata dal Ministero delle Antichità egiziano, che ha pubblicato le prime foto dei sarcofagi sul suo profilo Twitter ufficiale. Questo ritrovamento segue di pochi giorni quello di un’antica “area industriale” nella valle occidentale di Luxor, conosciuta anche come la Valle delle Scimmie. Qui un tempo sorgevano diverse officine destinate alla produzione di oggetti decorativi per tombe reali, mobili e ceramiche. Mentre invece lo scorso aprile, nei pressi di Assuan, gli archeologi avevano rinvenuto una tomba di famiglia di un capocarovaniere, con ben 35 mummie e vari materiali per maschere funerarie.

Valle dei Re

La Valle dei Re – Ph. Givaga (iStock)

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Egitto, a Luxor scoperti 20 nuovi sarcofagi ancora sigillati