eDreams all’attacco di Ryanair sulle prenotazioni online

Vent’anni fa Ryanair poteva avere un modello innovativo ma ora i clienti vogliono vedere tutta l’offerta sul mercato

Dana Dunne è amministratore delegato di eDreams Odigeo dal 2015. Lo scorso dicembre eDreams è stata accusata di ingannare i clienti in cerca di un volo Ryanair.

La questione è complessa, spiega sul Secolo XIX: “Ryanair ha scelto la via della lite invece di quella del dialogo nei nostri confronti e nei confronti di Google”, dice attaccando il gruppo di Micheal O’Leary. “Vent’anni fa Ryanair poteva avere un modello innovativo ma ora i clienti vogliono vedere tutta l’offerta sul mercato, decidere il momento in cui partire, il prezzo da spendere”.

Chi cerca su Google ‘volo Ryanair’ trova tra le risposte anche gli annunci pubblicitari che portano a eDreams: “Alcune compagnie possono non essere contente che i clienti vedano l’offerta completa e decidano poi di volare con un concorrente. Mi spiace, ma questo è ciò che abbiamo deciso di fare per i nostri clienti”.

L’estate 2016 di eDreams in Italia, anticipa Dunne, si presenta interessante. Nel periodo giugno-agosto le prenotazioni di viaggiatori francesi, spagnoli, britannici e tedeschi verso l’Italia è cresciuta dell’80% rispetto al 2015 e la stagione è appena iniziata.

Le destinazioni che crescono di più sono nel Sud Italia: Olbia, Palermo, Bari, Catania e Napoli raddoppiano come anche Torino e Roma. Crescono meno, del 35%, le prenotazioni degli italiani: le prime mete sono Catania, Ibiza, Palermo e Barcellona.

eDreams all’attacco di Ryanair sulle prenotazioni online