È salpata la nave da crociera progettata per dire addio al mal di mare

Il suo particolare design riduce le vibrazioni e l'impatto con l'acqua rendendo il viaggio davvero soft

Dite addio al mal di mare: l’Aurora Expedition, compagnia specializzata in viaggi nell’Antartide e costruita da Ulstein, ha ufficialmente messo in acqua lo scafo X-Bow a prua “invertita” della Greg Mortimer, che riesce a fendere le onde in maniera più dolce, riducendo al minimo il dondolio da navigazione.

La Greg Mortimer

La Greg Mortimer, Ph. Ufficio Stampa

Un sogno che si avvera anche per chi, fino ad ora, non è riuscito a fare il viaggio da sogno della sua vita proprio per questo motivo.

La nave è partita per la sua prima spedizione in Antartide, attraversando il Drake Passage: la sua nuova funzione X-BOW®, serve a ridurre l’effetto mal di mare ed è stata testata durante il transito dalla Cina all’Argentina, con onde che hanno superato lo scafo e fortissimi venti.

Sostanzialmente il suo design, così particolare, migliora il comfort in mare aperto perché aiuta a diminuire le vibrazioni e lo scontro contro le onde: questo le consente di mantenere anche la velocità in condizioni avverse, e attraversare più rapidamente i tratti complessi delle acque. Il Passaggio di Drake dove è stata testata, rientra proprio in uno di quei percorsi maggiormente pericolosi e leggendari, per tutte le navi in transito.

La Greg Mortimer

Il design particolare della Greg Mortimer, Ph. Ufficio Stampa

Il risultato del primo viaggio è stato davvero incredibile: secondo il racconto del capitano, nonostante le onde di 8-10 metri e i venti così violenti, si è riusciti a mantenere la velocità elevata di 12-13 nodi, con la perdita di un solo nodo. Un vero successo.

La Greg Mortimer è stata sviluppata in ben quattro continenti: l’armatore SunStone Ships ha sede negli Stati Uniti, l’operatore di viaggio Aurora Expeditions è australiano, il progettista navale Ulstein è norvegese e il cantiere navale è cinese. Ora esplorerà il Continente Bianco.

“È un’esperienza totalmente diversa! In mare aperto, ho continuato ad aspettare di sbattere, ma non è mai accaduto. Non senti il ​​mare, devi imparare di nuovo come interpretare il comportamento della nave. Altre navi possono mantenere solo la metà della velocità“, ha affermato il Capitano Ulf-Peter Lindstrøm.

La Greg Mortimer

La biblioteca della Greg Mortimer, Ph. Ufficio Stampa

La funzione X-BOW® è stata lanciata da Ulstein nel 2005 ed è implementata in oltre 100 navi in ​​tutto il mondo, principalmente navi offshore. Ulstein è stato per decenni uno specialista nel segmento offshore prima di entrare nelle navi da crociera ed ampliare la sua gamma di innovazioni.

Ovviamente la Greg Mortimer, e il suo scafo innovativo, è fonte d’ispirazione per altri paesi come Cina e Norvegia, che stanno seguendo lo stesso criterio, e “copiando” il design, per portare in mare navi sempre più sicure ed avanzate.

La Greg Mortimer

La Greg Mortimere in mare, Ph. Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

È salpata la nave da crociera progettata per dire addio al mal di&nbs...