Cosa ci fa una donna sulla cima del Burj Khalifa?

Il suo nome è Nicole Smith-Ludvik ed è la protagonista del nuovo spot degli Emirates che invita cittadini inglesi e italiani a scoprire il Paese

L’uomo sogna di volare, da sempre. Probabilmente perché subisce il fascino di guardare il mondo, e tutte le meraviglie che gli appartengono, dall’alto. Del resto non è un caso se ogni volta che viaggiamo in aereo preferiamo il posto finestrino, proprio per ammirare i paesaggi che già conosciamo sotto un’altra prospettiva. Quella dall’alto.

Ma se vogliamo sapere com’è la vista dalla cima del grattacielo più alto al mondo, allora, dobbiamo chiedere a Nicole Smith-Ludvik. La donna, infatti, è stata avvistata sul Burj Khalifa. E no, non si tratta di un fotomontaggio.

In un mondo in cui siamo abituati a vedere laboriosi editing e fotomontaggi in cui la finzione sembra imitare minuziosamente la realtà, è facile sospettare della veridicità della fotografia che sta facendo il giro del web. Eppure nessun green screen o altri effetti sono stati utilizzati per restituire l’istantanea di cui tutti parlano: in cima al grattacielo più alto del mondo c’è una donna.

Ferma e immobile, a un’altezza di 829,80 metri, sembra tenere qualcosa tra le mani. Sta forse girando un film? No. Nicole Smith-Ludvik, insegnate di yoga e viaggiatrice, è la protagonista dell’ultimo spot degli Emirates, We’re on top of the world.

Zoommando la foto è più facile accorgersi dei dettagli: la donna, che non si è lasciata sfuggire l’occasione di vivere l’esperienza più adrenalinica di sempre, indossa la divisa ufficiale degli assistenti di volo della compagnia aerea e ha tra le mani un cartello bianco.

“Tutto ciò ci ha fatto sentire in cima al mondo”, si legge sul cartellone. Molto più di un semplice spot. Con We’re on top of the world, la compagnia aerea ha voluto condividere l’entusiasmo e tutta l’emozione dell’inaugurazione dei voli quarantine-free che collegano Gran Bretagna, Italia e gli Emirati Arabi Uniti. Una notizia, questa, che non solo rende felice gli Emirati Arabi Uniti, ed Emirates, ma anche i cittadini inglesi e italiani.

L’obiettivo primario dello spot è di certo quello di stupire i potenziali viaggiatori e di invitarli a scoprire le meraviglie del Paese. E per farlo non potevano essere usati effetti speciali. Così dopo Tom Cruise, che si arrampicò realmente sul Burj Khalifa in Ghost Protocol e il principe ereditario di Dubai, Sua Altezza lo sceicco Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, anche Nicole Smith-Ludvik può vantare questo primato per una causa bellissima!

Donna in cima al burj khalifa

Nicole Smith-Ludvik in cima al Burj Khalifa

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cosa ci fa una donna sulla cima del Burj Khalifa?