Le crociere di MSC diventano ancora più accessibili

MSC ha studiato escursioni a terra tenendo conto dei passeggeri con diversi gradi di abilità motoria

Non tutti sono amanti delle crociere. Ma, se vi è mai capitato di farne almeno una nella vita, concorderete sul fatto che, se c’è un posto dove chi ha problemi fisici o i portatori di handicap o le persone con diversi gradi di abilità motoria possono trascorrere una vacanza perfettamente adatta a loro è proprio a bordo di una nave da crociera.

Passerelle, corridoi, ascensori, ponti, piscine, spa, ampi spazi: ogni cosa è a loro portata. A bordo delle navi da crociera ci sono naturalmente anche le cabine apposta per i disabili.

Davvero, in crociera, queste persone non trascorrono affatto una vacanza diversa da qualunque altro passeggero. Ecco perché è un tipo di viaggio assolutamente consigliato.

L’unico problema potrebbe presentarsi una volta arrivati al porto e nel caso si volesse prendere parte a uno dei tanti tour organizzati. MSC ha quindi studiato alcune escursioni a terra tenendo conto anche dei passeggeri con diversi gradi di abilità motoria.

Queste escursioni sono già fruibili in 11 porti dei Caraibi e saranno introdotte in altri nove porti del Mediterraneo tra la stagione invernale 2019/2020 e quella estiva 2020. Con un totale di 20 escursioni davvero c’è abbastanza da vedere durante una crociera.

L’obiettivo della compagnia crocieristica, infatti, è quello di permettere a tutti gli ospiti che viaggiano a bordo delle loro splendide navi di accedere a diversi tipi di escursioni a terra, con un ampio catalogo di tour che rispondeano alle esigenze personali di ciascun passeggero, in base alle proprie capacità motorie.

Si tratta del “Programma Escursioni Accessibili”, che va ad aggiungersi ai già numerosi tour offerti a terra anche alle persone con disabilità. In questo modo si possono esplorare alcune delle più belle destinazioni raggiunte durante la crociera senza preoccuparsi delle barriere architettoniche.

Gli itinerari e le escursioni sono stati pianificati tenendo conto dei parametri di sicurezza e di accessibilità, permettendo così agli ospiti di visitare ogni destinazione in modo agevole e garantendo itinerari non troppo lontani e che non durino troppe ore, con percorsi accessibili con la carrozzina ma senza gradini. E soprattutto, in luoghi dove sia garantita la presenza di servizi sanitari accessibili alle persone con mobilità ridotta lungo tutto il percorso.

Anche gli amici e i parenti possono prendere parte all’escursione, che sarà strutturata in piccoli gruppi e guidata da personale esperto e specializzato.

Per fare qualche esempio, nel caso di crociere che fanno tappa a Marsiglia, dopo la vista panoramica dalle colline, gli ospiti vengono accompagnati sui siti storici come il Vecchio Porto e il Forte di Saint-Jean. Per chi fa tappa a Malta, gli ospiti vengono accompagnati in un tour panoramico dell’antica città di Valletta, per poi esplorare Mdina, la ex Capitale dell’isola, racchiusa tra le antiche mura. Per chi arriva al porto di Napoli, si andrà in gita a Pompei e, a seguire, si visiteranno i luoghi principali di Napoli come piazza Plebiscito e Palazzo Reale.

Per chi sceglie una crociera esotica navigando nel Mar dei Caraibi, a chi fa tappa a St. Maarten viene riservato un tour alla scoperta delle due anime dell’isola, quella tedesca e quella francese. Dopo aver degustato i formaggi si passerà alla pasticceria francese e poi si visitano le migliori distillerie di rum locali.

In Giamaica l’escursione prevede la visita del museo all’aperto Columbus Park, del famoso Kokono Falls Park con le sue spendide cascate, le piante tropicali e altri manufatti dell’isola. Insomma, nulla di molto diverso rispetto a un’escursione aperta a tutti.

Queste escursioni speciali non sono disponibili su tutte le navi. Ecco allora quale scegliere. Per chi preferisce una breve crociera nel Mediterraneo, le navi da prenotare sono la MSC Grandiosa e la MSC Opera, che fanno scalo a Genova, Civitavecchia, La Valetta, Barcellona, Marsiglia e Messina. Dall’estate 2020 si aggiungeranno anche le navi MSC Divina, MSC Fantasia, MSC Lirica, MSC Seaview e la nuovissima MSC Grandiosa con altre tre destinazioni, Napoli, Palma di Maiorca e Valencia.

Per chi, invece, ha la fortuna di poter fare una crociera ai Caraibi, le navi su cui sono dispinibili i tour ristretti sono le MSC Seaside, MSC Armonia, MSC Meraviglia, MSC Divina ed MSC Preziosa che fanno scalo a Cozumel (Messico), George Town (Grand Cayman), Montego Bay (Giamaica), Nassau (Bahamas), Ocho Rios (Giamaica), San Juan (Porto Rico), Philipsburg (Sint Maarten), Charlotte Amalie (St. Thomas), King’s Wharf (Bermuda), Roseau (Dominica) e Basseterre (Saint Kitts e Nevis).

MSC-grandiosa-programma-escursioni-disabili-handicap

La MSC Grandiosa @Ufficio stampa

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le crociere di MSC diventano ancora più accessibili