Crociere: piacciono sempre più quelle al femminile

Crociere enogastronomiche, all inclusive, salutiste, per cuori solitari o per over 60: le compagnie di navigazione guardano sempre più alle donne

Nel 2019 i crocieristi toccheranno quota 30 milioni: a dirlo è la Clia, l’associazione internazionale dell’industria crocieristica.

Sono anni, per la verità, che il mercato delle crociere vive una crescita costante. Un trend positivo, che dà lavoro ad un milione e 110 mila persone e genera un fatturato complessivo di 134 miliardi di dollari. Ma è nel 2019, che i numeri cresceranno: +6% di passeggeri rispetto ai 28.2 milioni registrati nel 2018, mentre 272 saranno le navi da crociera chiamate a solcare le acque di mari e oceani di tutto il mondo.

Ma quali sono, le crociere più amate? «Le tendenze in atto riflettono una profonda rivoluzione, con un mix tra la voglia dei viaggiatori di avere sempre nuove e uniche esperienze e le innovazioni dalle compagnie», ha spiegato la presidente e AD di Clia Cindy D’Aoust. Stanno infatti riscontrando un grandissimo successo le crociere culinarie ed enogastronomiche, quelle avventuriere (alla scoperta del Machu Picchu o delle Galapagos), quelle “al freddo” (in Alaska o in Antartide) e – soprattutto – le crociere per single, per cuori solitari o per donne sole.

Allo stesso tempo, le nuove crociere sono sempre più sostenibili, tecnologicamente evolute, connesse ad Internet (gli hastagh dedicati non si contano), con tecnologia smart (dalle chiavi digitali ai braccialetti elettronici). E ci sono persino le crociere dedicate ai nomadi digitali, e cioè a chi lavora in giro per il mondo e – ora – può farlo persino durante la navigazione.

Ma quali sono, ad esempio, le crociere al femminile? L’azienda turistica Olivia, leader nell’organizzazione di vacanze “lesbian”, offre tanti interessanti itinerari per sole donne: in calendario, crociere in Giappone; ai Caraibi, Bermuda e New York; in Alaska, in Islanda, a Thaiti; in Francia e in Italia; a Cuba e i Caraibi. Ci sono poi le crociere che, aperte e a uomini e donne, hanno un programma prettamente femminile. La compagnia Crystal, ad esempio, propone un itinerario tra Lisbona e Montecarlo (attraverso Cadice, Siviglia, Ibiza, Barcellona, St. Tropez) con corsi di Photoshop e di pilates, incontri con esperti in relazioni sentimentali e con scrittori.

Perché, alle donne, andare in crociera piace sempre di più. Alle giovani in cerca d’amore, come alle over 60 che vogliono godersi gli agi di una navigazione all inclusive. E il mercato, alle loro esigenze, risponde.

Crociere 2019

Crociere: piacciono sempre più quelle al femminile