Tutti pazzi per Cracovia: la città polacca è la meta cult del 2019

Il sondaggio di Which? rivela che i turisti adorano Cracovia perché è economica ma anche ricca di fascino

L’aria di Cracovia non sa né di salsedine né di muschio. Non sa di smog e neppure di caffè appena tostato. Sa di storia e cultura, di leggende e sapere. Non c’è da sorprendersi, perciò, che abbia abilmente dribblato tutti gli avversari in gara e conquistato, senza neanche troppa fatica, lo scettro di migliore città europea del 2019 in cui trascorrere le vacanze.

A decretarlo, nell’ambito di un’indagine mirata, sono stati i consumatori intervistati da Which?. Il sondaggio ha coinvolto 4.700 persone che hanno viaggiato nel periodo compreso tra l’aprile 2018 e l’aprile 2019. Tra i parametri che è stato chiesto loro di valutare ci sono tariffa media dell’hotel, cibo e bevande, alloggio, attrazioni culturali, mezzi di trasporto e shopping.

Il punteggio più sorprendente la bella Cracovia lo ha totalizzato nella settima ed ultima categoria, quella dedicata al rapporto qualità-prezzo: la città polacca s’è aggiudicata nientemeno che cinque stelle, a riprova del fatto che le grandi mete dell’Europa dell’Est offrono ai turisti la possibilità di trascorrere una vacanza indimenticabile senza attentare al portafoglio.

Cracovia

Il castello di Wawel – Fonte: 123rf

Ma è solo per questo che Cracovia è la migliore città europea del 2019 per le vacanze? Certo che no. Oltre ad essere economica, è una città di quelle che lasciano il segno. Le cose da vedere sono tante, perciò la tabella di marcia di chi si reca in visita in questa zona della Polonia deve essere serrata e ben programmata, onde evitare di lasciare per strada qualcosa che, invece, avrebbe meritato una visita.

Il tour della città non può che partire dal mitico Castello di Wawel di Cracovia, al centro di una leggenda che desta non poca curiosità. Si narra che tra le imponenti mura di questa splendida fortezza in stile rinascimentale vivesse, un tempo, un drago che terrorizzava la città. E che il re dell’epoca avesse promesso in sposa sua figlia al primo valoroso combattente che fosse riuscito nell’impresa di ucciderlo. Ci riuscì un calzolaio, che abbatté il drago facendogli ingurgitare una pecora imbottita di zolfo e bere, fino a scoppiare, tutta l’acqua del fiume Vistola.

Non c’è una leggenda ma una storia ben documentata, invece, dietro alle miniere di sale di Wieliczka: se in passato rappresentavano la principale ricchezza della Polonia, oggi sono un’attrazione turistica con tutti i crismi: si può passeggiare lungo le sue gallerie, ornate da decorazioni e bassorilievi, o ci si può semplicemente ritemprare sfruttando il potere delle inalazioni saline. Lascia a bocca aperta anche la Cattedrale di sale sotterranea di Cracovia, la mecca dei minatori polacchi.

La piazza di Cracovia | Fonte: 123rf

E giacché si parla di attrazioni imperdibili, come non citare l’incantevole Città Vecchia di Cracovia? Piazza del Mercato brulica di vita a qualunque ora del giorno e della notte ed è tappa fissa per chi giunge in questa parte della città per visitare la Chiesa di Santa Maria, o per andare a caccia di souvenir al celebre Mercato dei tessuti.

Non troppo distante dal Rynek – questo il nome della piazza principale della città – si sviluppa il quartiere di Kazimierz, tristemente noto per i fatti legati alla Seconda guerra mondiale: fu in questa zona che il regime nazista fece costruire il ghetto ebraico durante l’occupazione tedesca, confinando tra le sue mura 60-80mila tra uomini, donne e bambini.

cracovia

La piazza principale della città vecchia – Fonte: 123rf

La maggior parte di loro, come noto, finì nei campi di concentramento disseminati per l’Europa, oppure in quello di Auschwitz. E secondo Witch? è proprio la vicinanza di Cracovia al tristemente noto lager a far sì che molti viaggiatori, desiderosi di toccare con mano le atrocità dell’Olocausto, scelgano questa splendida città polacca come meta per vacanze “diverse” e a stretto contatto con la storia.

Qualunque sia il motivo, quel che è certo è che Cracovia è una città magica e ricca di fascino. Se così non fosse, d’altronde, non avrebbe mai soffiato il podio ad altre località più famose o blasonate quali, ad esempio, Parigi, Londra, Roma ed Amsterdam, scalzate via dalla top list di Witch? poiché considerate troppo care e caotiche dai consumatori che hanno preso parte al sondaggio.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tutti pazzi per Cracovia: la città polacca è la meta cult del 2...