Come cambierà il modo di volare low cost

Il settore dei voli aerei non finisce mai di stupire: ecco le innovazioni che, presto, potrebbero arrivare a bordo degli aeromobili

Il settore dei viaggi, voli aerei in primis, è in continua evoluzione. E, presto, vivrà ulteriori innovazioni.

È quanto emerge dall’Aircraft Interiors Expo di Amburgo, la fiera internazionale dedicata agli interni dell’aerei. Una fiera in cui, come ogni volta, se ne sono viste delle belle: del resto, chi progetta gli interni ha molta più libertà d’azione di chi progetta le scocche, e fantasia e innovazione scendono in campo per rendere più confortevole l’esperienza di viaggio in aereo. Soprattutto, quando si tratta di Economy Class e di compagnie low cost.

Una giuria di esperti, quest’anno, ha giudicato 100 partecipanti proventienti da 22 Paesi nell’ambito del Crystal Cabin Award, con un obiettivo: individuare nuove idee che migliorino il comfort a bordo degli aerei. Chi ha vinto? Per la categoria “Cabin Concept” Airbus e Safran, coi compartimenti progettati per adattarsi al carico dell’aereo e capaci di estendere lo spazio riservato ai passeggeri che viaggiano in Economy; per la categoria “Passenger Comfort Hardware” Recaro, con il suo sedile che favorisce il sonno durante i lunghi viaggi e che contiene un ammortizzatore regolabile per il sostegno della schiena.

Passenger Comfort Hardware – Recaro

E poi Collins Aerospace per la categoria “Material & Components”, con una lampada da lettura Ultra LED che proietta fasci di luce e fornisce un’illuminazione mirata per più posti allo stesso tempo; e Paperclip Design per la categoria “Visionary Concepts”, grazie ad un prototipo lussuoso e flessibile che configura le cabine della First Class sulla base delle esigenze dei passeggeri. Infine, nella categoria “University” ha vinto Sahngseok Lee della Hongik University, il cui “1 per tutti” propone un modo tutto nuovo di posizionare i posti a sedere ispirato al sistema del Tetris.

uLED Reading Light – Collins Aerospace

Ma, vincitori a parte, tante sono le interessanti novità presentate, che potrebbero presto arrivare sugli aerei. Ad esempio, ART ha proposto una soluzione per i portatori di apparecchi acustici, che in genere vengono spenti all’imbarco a causa della particolare acustica delle cabine: introducendo un anello di induzione nel poggiatesta, questo potrebbe trasmettere tutti gli annunci utili ai passeggeri senza produrre il fastidio di un apparecchio acustico a bordo di un aereo. Airbus, invece, ha presentato un sistema che – attraverso luci a Led colorate – indica i posti liberi nelle cappelliere, così da capire agevolmente dove posizionare il proprio bagaglio a mano.

E poi soluzioni per implementare il suono dei canali d’intrattenimento, per prevenire il jet-lag, cabine per la prima classe che – da sedili – si trasformano in letti matrimoniali, comandi vocali per non dover toccare nulla all’interno dei bagni. E volare sarà sempre più bello.

Il nuovo intrattenimento di bordo di United Airlines

Come cambierà il modo di volare low cost