La classifica delle peggiori compagnie aeree secondo Forbes

Ritardi negli arrivi nei periodi delle feste. Ecco quale evitare quando si va in vacanza

Se dovete organizzare una vacanza fate attenzione alla compagnia aerea con cui volate. Forbes ha appena pubblicato la classifica delle peggiori compagnie aeree per chi viaggia durante le vacanze.

Ecco le 5 peggiori compagnie aeree:

1. JetBlue Airways
E’ una delle compagnie aeree più amate dagli americani, tuttavia delude costantemente i suoi passeggeri per i ritardi negli arrivi, specialmente nei periodi delle festività come la festa del Ringraziamento, Natale e Capodanno. Riporta una percentuale di ritardo del 22,02, la peggiore. Tuttavia, la compagnia sta introducendo un nuovo sistema per migliorare i ritardi in casi di cattive condizioni meteorologiche sulla costa Est, dove c’è maggior traffico aereo.

2. Express Jet
La compagnia è la seconda peggiore nel periodo delle vacanze con circa il 20,5% di ritardi registrato. La Express Jet è il vettore regionale della compagnia Sky West e opera voli per conto di American Airlines, Delta Air Lines e United.

3. Frontier Airlines
I voli della principale compagnia aerea low cost americana registrano un ritardo del 19,8%. La Frontier, che fa base a Denver, sta fronteggiando uno dei momenti più difficili.

4. American Airlines
Il 19,5% dei voli della American Airlines fa ritardo
. A novembre il Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti ha stabilito che la compagnia dovesse volare in code share con la US Airways, in modo da evitare la bancarotta. La AA ha anche voli diretti dall’Italia agli Stati Uniti.

5. American Eagle Airlines
E’ una compagnia aerea locale americana e si è posizionata al quinto posto della classifica con ritardi di volo del 18,39% calcolati nel periodo di Thanksgiving, Natale e Capodanno. Opera una grande numero di tratte, tra cui la più corta, soli 100 km, tra Chicago e Milwaukee. 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La classifica delle peggiori compagnie aeree secondo Forbes