Cina: il monastero arroccato su una montagna

Per raggiungere questa sorta di tempio sospeso non basta essere ferventi credenti, ma occorre essere anche dei discreti arrampicatori

Che i monasteri fossero un luogo di ritiro spirituale era risaputo. Ed era anche noto che in genere vengono costruiti, proprio per poter meglio entrare in contatto con se stessi, presso luoghi isolati. Ma ci sembra bizzarra alquanto la collocazione dell’Hanging Monastery, detto anche Xuankong Si, in Cina.

Per accedere a questo singolare spazio di preghiera formato da quaranta sale sono necessarie discrete doti da arrampicatore, non basta essere “solo” dei ferventi credenti.

Si tratta di una sorta di tempio sospeso, uno spazio di preghiera formato da stanze scolpite nella pietra e collegate tra loro da una serie di passaggi e ponti. Uno dei più spettacolari complessi monastici della Cina, che conserva statue sacre realizzate in diversi materiali come pietra, terracotta, ferro e bronzo, ed è costruito interamente in legno in posizione precaria sulle ripide pareti di un dirupo.

Questa struttura è situata nella provincia cinese dello Shanxi, 500 km a sud di Pechino, ed è stata realizzata circa 1500 anni fa. Una leggenda narra che il monastero sia stato costruito da una sola persona, che ha lavorato 75 metri sopra le acque del fiume. La collocazione pare comunque essere strategica, avrebbe infatti consentito di evitare le inondazioni, creando anche un simbolo di unità tra le religioni.

Questo non è il solo monastero costruito in un luogo difficilmente raggiungibile. Nella Fotogallery i tempi costruiti su una montagna. Forse è preferibile pregare prima di addentrarsi in questi luoghi, quantomeno per arrivare sani e salvi alla meta.
 

Cina: il monastero arroccato su una montagna