Il Cilento sta diventando il luogo preferito dalle tartarughe Caretta Caretta

Sono molti i nidi di tartarughe Caretta Caretta comparsi quest'anno sulle spiagge del Cilento

Il Cilento torna ad essere una delle località preferite dalle tartarughe Caretta Caretta per deporre le loro uova, in attesa della schiusa. Numerosi nidi sono stati avvistati lungo le spiagge più belle della costa campana e immediatamente messi in sicurezza per evitare che qualcosa possa disturbare la nascita di questi splendidi esemplari di tartarughe marine.

Già da diversi anni, ormai, le Caretta Caretta scelgono la calda sabbia di alcune bellissime località turistiche del Cilento per custodire il loro bene più prezioso. Se, in passato, in questi luoghi si potevano rinvenire appena un paio di nidi ogni tanto, da qualche tempo il numero delle tartarughe che si affacciano sulle spiagge del tratto di costa che va dal Golfo di Salerno al Golfo di Policastro è aumentato esponenzialmente. Quest’anno, ne sono stati avvistati molti più del solito e i volontari dell’Enpa hanno immediatamente provveduto a garantire loro la tranquillità necessaria sino al momento della schiusa.

Quali sono le spiagge del Cilento che le tartarughe Caretta Caretta hanno destinato ad accogliere i loro piccoli? Diversi nidi sono stati trovati sotto la sabbia dei lidi di Ascea, Caprioli, Eboli, San Mauro Cilento e Palinuro, alcune delle località più famose a livello turistico proprio per le loro spiagge favolose, lambite da acque cristalline. Il Centro Ricerche Tartarughe Marine di Portici ha affidato ai volontari dell’Ente Nazionale Protezione Animali il monitoraggio delle nidificazioni, affinché le Caretta Caretta possano sentirsi sicure nel deporre le loro uova.

Non è raro, infatti, che le tartarughe marine decidano di non lasciare il loro prezioso carico sotto la sabbia, qualora la presenza dei bagnanti le infastidiscano. Per non parlare della possibilità che i nidi vengano distrutti (accidentalmente o per atti di vandalismo) dai villeggianti che si godono una giornata di mare. Così, gli attivisti dell’Enpa hanno circondato con del nastro i luoghi dove le Caretta Caretta hanno deposto le uova, così da segnalare chiaramente la loro presenza.

Se capitate da queste parti, potreste essere così fortunati da ammirare lo spettacolo della schiusa delle uova (che avviene all’incirca 45/65 giorni dopo la loro deposizione), con tante piccole tartarughe neonate che spuntano per la prima volta dalla sabbia per poi puntare dritte verso il loro elemento naturale, il mare. Ovviamente, prestando la massima attenzione a non disturbarle: questa magia della natura merita tutto il nostro rispetto.

palinuro

Palinuro – Foto: 123rf

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il Cilento sta diventando il luogo preferito dalle tartarughe Caretta ...