Al via il censimento nazionale dei Luoghi del cuore 2016

Ogni cittadino italiano potrà votare il proprio luogo del cuore, un luogo talmente bello ed emozionante che dovrebbe essere salvato dall’incuria e dal decadimento.

Spesso non è un luogo conosciuto e visitato dai turisti, proprio perché è stato dimenticato e deve essere riqualificato. Può essere un monumento, una spiaggia, una fontana o un intero borgo. L’iniziativa è promossa dal FAI, Fondo ambiente italiano e quest’anno è giunto all’ottava edizione. Attraverso il censimento i vincitori diventano oggetto di progetti di recupero grazie alla capacità del FAI di intervenire concretamente per tramandare alle future generazioni piccoli e grandi tesori.

Il luogo del cuore che gli italiani hanno votato nell’ultima edizione è stato il convento dei frati cappuccini di Monterosso al Mare, in Liguria.

L’edizione 2016 ha anche alcuni testimonial del mondo dello spettacolo e della politica: Claudio Bisio, che ha segnalato il Santuario di Santa Maria della Rocchetta a Paderno d’Adda (LC); Neri Marcorè che ha segnalato Montefalcone Appennino in provincia di Fermo; Vincenzo Salemme con la Piscina Mirabilis di Bacoli (NA); Antonella Clerici che ha segnalato la cittadina di Rapallo, in Liguria; Linus che ha indicato il Parco di Monza e la Villa Reale; Maria Grazia Cucinotta ha indicato il Museo del Bisso a Sant’Antioco, in Sardegna; Camila Raznovich ha indicato l’isola di Ponza; il ministro del Turismo Dario Franceschini, che ha voluto segnalare il delta del Po.
Si può votare fino al 30 novembre 2016.

Al via il censimento nazionale dei Luoghi del cuore 2016