Case vacanza low cost: ecco dove gli italiani risparmiano

Uno studio di HomeAway rivela quanto spendono gli italiani per le case vacanze: ecco i prezzi

Italiani popolo di viaggiatori che sceglie le comodità, meglio se unite alla convenienza: è quanto emerge dai dati resi pubblici da HomeAway.

La sitoweb delle case vacanza ha rilevato i prezzi delle case vacanze sulla piattaforma tra gennaio e novembre 2017. I dati riguardano sia destinazioni nazionali sia internazionali e danno una visione di quale sia la spesa media che un viaggiatore italiano ha effettuato per affittare le diverse tipologie di alloggio sulla piattaforma.

Tra le destinazioni più care in Italia, troviamo Veneto e Lombardia: qui i viaggiatori dall’Italia che hanno prenotato una casa vacanza nel corso del 2017 su HomeAway hanno pagato il prezzo a persona 41 euro a notte. Nella classifica delle città le stesse Milano e Venezia occupano rispettivamente il primo e secondo posto, con un prezzo medio a notte di 53 euro e 51 euro.

Nella classifica regionale seguono Lazio con 37 euro a notte, Sardegna e Toscana a pari merito con 35 euro a notte, Liguria e Campania con 34 euro a notte, mentre al quinto posto si trova il Trentino Alto Adige, con 33 euro a notte. Le case vacanza low cost si trovsno invece Valle D’Aosta e Abruzzo, con rispettivamente 29 e 26 euro a notte.

Tra le destinazioni internazionali Mykonos, Los Angeles, Miami Beach, New York e Amsterdam sono nella top 5 delle città più care per il pernottamento dei viaggiatori in partenza dall’Italia. Al primo posto l’isola greca con un costo medio di 80 euro a persona, seguono poi Los Angeles con 76 euro, Miami Beach con 68 euro e New York con 64 euro. Ad Amsterdam invece i viaggiatori italiani hanno speso in media 60 euro a notte.

Gualberto Scaletta, Country Manager Italia della piattaforma HomeAway, ha dichiarato a riguardo: “Dai dati della nostra ricerca emerge che sia in Italia, sia all’estero, questa tipologia di alloggio offre un’ottima occasione per risparmiare (…): affittare una casa vacanza significa avere a propria disposizione un’intera proprietà (…) il fatto che sia più economico rispetto ad altre sistemazioni più tradizionali è sicuramente un valore aggiunto.”

HomeAway è solo una delle realtà imprenditoriali, che operano nel turismo e che hanno puntato sugli affitti delle case vacanza. Da Airbnb a RentApart, passando per Homelidays, di siti con offerte ormai ce ne sono molti. D’altronde, se si ha voglia di vacanza e si vuole risparmiare o si desidera godere delle comodità di una casa tutta per sé, le case vacanza sono la scelta più conveniente.

Case vacanza low cost: ecco dove gli italiani risparmiano