Bressanone eletta città alpina dell’anno

Bressanone, in Alto Adige, è stata premiata per la sostenibilità. È la città alpina del 2018

Bressanone, in provincia di Bolzano, è stata eletta Città alpina dell’anno 2018. Si tratta di un riconoscimento internazionale conferito da una giuria dopo una gara con altre città che alla fine ha visto prevalere la città altoatesina.

Il riconoscimento viene conferito ogni anno alle città dell’arco alpino che si distinguono per il particolare impegno nello sviluppo sostenibile.

Un anno fa il Comune di Bressanone aveva deciso di aderire all’associazione internazionale “Città alpina dell’anno” che ha sede in Germania e di presentare la propria candidatura.

Bressanone ha vinto per aver presentato alcuni progetti legati allo sviluppo sostenibile, come per esempio il teleriscaldamento e il servizio pubblico con city bus. La giuria, prima di decidere, ha verificato prima di tutto la sostenibilità ecologica, sociale ed economica dei progetti presentati dalle varie città dell’arco alpino.

Come scrive l’Alto Adige, “l’Associazione Città alpina dell’anno si pone cinque obiettivi: rafforzare la coscienza per lo spazio vitale e naturale delle Alpi; favorire la partecipazione della popolazione coinvolgendo gli abitanti nei progetti; consolidare la cooperazione con il territorio circostante; dare un’impronta sostenibile al futuro; sviluppare la collaborazione con le città nel territorio alpino”.

Il premio diventerà anche una vera e propria vetrina turistica per Bressanone, che punta proprio a eventi di questo tipo per sfondare nel turismo come città accogliente e verde e non solo associata ai mercatini di Natale.

Bressanone eletta città alpina dell’anno