Bibione è la prima spiaggia d’Italia dove è vietato fumare

Prima, il divieto riguardava la prima fila di ombrelloni e il bagnasciuga: dalla prossima estate, fumare sarà vietato su tutta la spiaggia

Frazione di San Michele al Tagliamento, Bibione è una tra le più celebri destinazioni balneari del Veneto. Una destinazione balneare che, oggi, è diventata smoke-free.

Dalla prossima estate, la sua spiaggia – che si trova a pochi chilometri dalla provincia di Udine – sarà la prima in Italia in cui le sigarette saranno bandite. Dappertutto. Dopo un primo divieto che riguardava il bagnasciuga, oggi il Comune ha deciso di vietarle anche sotto l’ombrellone e per tutta la spiaggia. Lo ha spiegato al sito ilFiriuli.it il vicesindaco Gianni Carrer: «Non è un atto persecutorio, ma solo il diritto alla salute per tutti. In questi anni non abbiamo dato nemmeno una sanzione». Ma i fumatori non hanno di che preoccuparsi: certo non potranno rilassarsi con la loro bionda guardando il mare, ma ci saranno aree riservate a loro.

Così, gli 8 chilometri di costa che fanno di Bibione una tra le destinazioni di mare più amate del Nord Italia, saranno completamente liberi dal fumo (sulla scia di decisioni che già da tempo sono state prese all’estero, in Thailandia in primis). Il progetto, intitolato “Respira il Mare“, non è in realtà nuovo: la sua fase sperimentale è cominciata nel 2011, per poi – dopo tre anni – entrare nel suo pieno, col divieto di fumo esteso alla prima fila di ombrelloni e al bagnasciuga. Oggi, dopo un periodo di valutazione in merito alla fattibilità dell’idea, ecco che amministrazione comunale e operatori turistici si sono spinti oltre: agli ospiti di hotel, campeggi e appartamenti, così come a qualsiasi turista che a Bibione arriva, verrà chiesto di non fumare in spiaggia.

«”Respira il Mare” non è un’iniziativa contro i fumatori, quando piuttosto un diritto alla salute di tutti. La nostra proposta ha incontrato da subito l’interesse del Ministero della Salute, che ha voluto conoscerne i dettagli per proporla come modello da applicare. Così, tante spiagge hanno deciso di seguirci e noi siamo stati assolutamente felici di essere imitati», ha spiegato Carrer. A fianco del Comune, ecco anche l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), il Ministero della Salute, Regione Veneto, l’Asl 1 e l’Istituto Nazionale dei Tumori, che – con uno studio – ha dimostrato come il fumo in spiaggia sia pericoloso.

Così, Bibione è ancora più children-friendly.

Bibione è la prima spiaggia d'Italia dove è vietato fumare

Bibione è la prima spiaggia d’Italia dove è vietato fumar...