Bentornata Italia: una giornata speciale nei luoghi meravigliosi del FAI

Da Cuneo a Matera, passando per Trento e Assisi: il 2 giugno il Fai apre le porte dei suoi luoghi per l'iniziativa “Bentornata Italia”

Giardini, ville, palazzi, parchi, abbazie e castelli: in occasione della Festa della Repubblica, il 2 giugno, il Fai apre al pubblico i suoi tesori. Grazie all’iniziativa “Bentornata Italia”, infatti, le porte di alcuni dei luoghi meravigliosi di cui la Fondazione si prende cura in tutto il Paese rimaranno aperte per un’intera giornata. Posti incantati che rappresentano il nostro inestimabile patrimonio storico, artistico e paesaggistico.

Da Cuneo a Trento fino a Matera ed Agrigento sono diverse le meraviglie da scoprire. Come il millenario Castello di Masino, nel cuore del Canavese, che si erge su un’altura circondata da un enome parco verde; oppure il Parco di Villa Gregoriana, a Tivoli, a pochi chilometri di distanza da Roma, per un’esperienza immersiva tra i templi romani e lo splendore delle cascate di Tivoli.

Chi ama vivere la natura non può non adorare il Bosco di San Francesco, luogo di armonia e silenzio ai piedi della Basilica di San Francesco ad Assisi con ben 64 ettari di area boschiva recuperata dalla Fondazione; mentre in Calabria, I Giganti della Sila sono perfetti per camminare all’ombra di un di bosco ultracentenario con oltre 60 esemplari di pini larici e aceri montani.

Non mancano, poi, le ville, come quella di Balbianello e Fogazzaro Roi, entrambe con una vista invidiabile sul lago di Como, e Villa dei Vescovi sui Colli Euganei, nel padovano. E le antiche case recuperate come Casa Noha, a Matera, simbolo di una storia millenaria.

Aperta anche l’Abbazia di San Fruttuoso, splendida architettura ricostruita nel X secolo come monastero benedettino nel mare azzurro della Liguria di Levante e il Giardino della Kolymbethra, gioiello archeologico e agricolo nel cuore della Valle dei Templi, ad Agrigento, in Sicilia.

Le visite si possono effettuare solo su prenotazione, sul sito del Fai, in modo da garantire l’ingresso contingentato e mantenere le distanze sociali, e l’ingresso, per questa occasione speciale, è a contributo libero volontario. Un modo per celebrare insieme a tutti gli italiani la giornata di festa, ma anche una ripartenza per il turismo che quest’anno sarà sempre più di prossimità, alla scoperta delle bellezze italiane (che sono davvero tante).

In più, il Fai ha deciso di donare a tutti i medici, gli infermieri e i sanitari la tessera di iscrizione annuale come segno di gratitudine per il lavoro svolto durante l’emergenza sanitaria che ha coinvolto tutto il globo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bentornata Italia: una giornata speciale nei luoghi meravigliosi del F...