L’Antartide potrebbe presto avere il suo primo aeroporto cinese

La Cina punta a diventare una superpotenza nelle regioni polari e sta per iniziare la costruzione del suo primo aeroporto permanente nel Polo Sud

La Cina si sta preparando a costruire il suo primo aeroporto permanente nel Polo Sud. La base aerea sarà situata su una lastra di ghiaccio a 28 chilometri dalla stazione di Zhongshan, la seconda stazione di ricerca cinese in Antartide.

La nuova struttura dovrebbe aiutare la Cina ad aumentare l’autorità sullo spazio aereo del Polo Sud e fornire supporto logistico alle future spedizioni scientifiche di Pechino. Secondo il piano, l’aeroporto avrà una pista lunga 1.500 metri e larga 80 metri. Un gruppo di scienziati e ricercatori cinesi partirà per l’Antartide venerdì e il loro compito principale sarà quello di costruire la base aerea, come riporta l’ agenzia Xinhua News .

La struttura sarà la base di partenza del primo aereo polare ad ala fissa della Cina, Snow Eagle 601. L’aereo ha una velocità di crociera di 380 chilometri all’ora, una portata massima di 3.440 kilometri e un carico massimo di decollo di 13 tonnellate, ma finora ha utilizzato un campo di aviazione russo da quando è stato svelato in 2015.

Per costruire una base aerea permanente, la calotta di ghiaccio dovrà avere movimenti stabili e lenti. E per garantire che il luogo scelto fosse adatto, i ricercatori cinesi hanno costruito una stazione meteorologica nel 2015 prima di passare un anno a osservare la calotta glaciale e il suo movimento Attualmente ci sono più di 20 aeroporti in Antartide e appartengono a Russia, gli Stati Uniti, Regno Unito e Australia.

Gli esperti cinesi si aspettano che la nuova base aerea aiuterà i ricercatori a effettuare spedizioni più grandi in Antartide. La Cina punta a diventare una superpotenza nelle regioni polari in termini di esplorazione scientifica infatti negli ultimi anni il paese ha incrementato la propria presenza in Antartide inviando ulteriori spedizioni e costruendo strutture di ricerca.

Pechino sta attualmente costruendo la sua quinta stazione di ricerca in Antartide, dopo Grande Muraglia, Zhongshan, Kunlun e Taishan. Situato nella Baia di Terra Nova nel Mare di Ross, la nuova base dovrebbe essere completata entro il 2023. Il mese scorso, il primo rompighiaccio auto-sviluppato della Cina, Xue Long 2, ha testato l’acqua a Shanghai. La nave è la seconda da ricerca polare del paese dopo Xue Long, costruita in Ucraina, e pone Pechino al pari di Washington in termini di rompighiaccio operativi.

Con una lunghezza di 122,5 metri e una larghezza di 22,3 metri, Xue Long 2 può percorrere 20.000 miglia nautiche ininterrottamente alla velocità di 12-15 nodi e ha una cilindrata di 13.990 tonnellate. Può rompersi e navigare in ghiaccio fino a 1,5 metri di profondità. Xue Long 2 entrerà in servizio nel 2019.

L’Antartide potrebbe presto avere il suo primo aeroporto ci...