Anno nuovo: ecco chi è il primo a inaugurarlo

Nel mondo, ognuno a suo modo, si prepara a salutare definitivamente il 2021 e a dare il benvenuto al 2022. Ma c'è chi ha il compito di iniziare e chi di finire

Le lenticchie si cuociono lentamente sulla fiamma viva, mentre gli altri scrivono i desideri su un pezzo di carta in attesa di bruciarli allo scoccare della mezzanotte. C’è chi fa un gran rumore, rompendo piatti e stoviglie per buon auspicio e chi, ancora, mangia i chicchi d’uva. Questo è il Capodanno nel mondo, quello fatto di celebrazioni e tradizione autentiche che danno il benvenuto al nuovo anno.

Il 2021 lascia ufficialmente il posto al 2022, e tra buoni propositi, saluti ufficiali e speranze che prendono forma, tutti cittadini del mondo si preparano a salutare l’anno che finisce e quello che viene. Eppure questo grande e straordinario saluto non avviene in contemporanea. In base al fuso orario locale, infatti, ci sono alcuni luoghi del mondo ai quali aspetta l’onere e l’onore di iniziare i festeggiamenti.

I primi a stappare le bottiglie e ad alzare i calici sono gli abitanti della Repubblica di Kiribati nel Pacifico. I festeggiamenti cominciano quando in Italia sono appena le 11. Seguono poi le isole Tonga e Samoa e, dopo circa un’ora, proseguono Auckland e la Nuova Zelanda

Alle ore 15.00 italiane, mentre noi siamo ancora immersi nei preparativi, a Sydney gli spettacoli fuochi d’artificio illuminano il cielo: il nuovo anno è ufficialmente iniziato. Insieme alla capitale del Nuovo Galles del Sud anche Vladivostok, punto capolinea della ferrovia Transiberiana, celebra il 2022.

Quando in Italia sono le 17.00, invece, gli abitanti della Cina celebrano l’arrivo del nuovo anno, anche se il loro Capodanno coincide con la Festa di primavera, nessuno nel Paese è immune alle celebrazioni.

Mentre noi siamo nel vivo dei festeggiamenti, e qualcuno già si è ritirato nel calore domestico, a Rio de Janeiro cominciano ufficialmente le celebrazioni del nuovo anno quando in Italia sono già le 3 del mattino. Si continua poi a New York con quello che è uno dei capodanni più celebri e affascianti del mondo, quello a Times Square.

E se gli abitanti di Kiribati sono stati i primi ad accogliere il nuovo anno, spetta a quelli di Howland Island chiudere i festeggiamenti. Ma in questo luogo, uno dei più remoti e disabitati della terra, a dare il benvenuto al 2022 ci sono solo i colorati uccelli marini, unici abitanti dell’isola.