Aeroporto di Manchester, i cani trovano le salsicce ma non la droga

Cani antidroga troppo golosi in Inghilterra

Traditi dalla gola i cani antidroga dell’aeroporto di Manchester, che risultano avere un debole per salsicce e formaggi, prontamente individuati nei bagagli dei passeggeri, ma non altrettanto per la droga, il vero obiettivo della propria presenza nello scalo inglese.

E’ quanto riporta un’indagine degli ispettori dell’aeroporto e citata da Lastampa.it, secondo i quali i cani poliziotto sono stati particolarmente solerti nell’individuare salsicce e formaggi anche in modica quantità, ma non altrettanto nello scovare gli stupefacenti. Anzi, il loro fiuto in proposito si è rivelato un completo fallimento, con un totale di zero persone fermate nell’arco di sei mesi.

E non che i sei quattrozampe in servizio non siano addestrati, visto che il loro costo annuale ammonta a ben 1,57 milioni di euro. E poi, oltre a formaggi e salsicce, a cui nessuna bestiola, nemmeno la più seria, è in grado di resistere, i cani hanno trovato anche 46.000 sigarette, 60 kg di tabacco, 181 kg di carne illegale e 28.000 sterline non dichiarate alle autorità. Di cocaina ed eroina, nessuna traccia: solo qualche pastiglia di Viagra e alcuni banali steroidi.

Un’ipotesi avanzata dai difensori dei quattrozampe è che il loro effetto deterrente sarebbe stato così forte, negli ultimi mesi, da scoraggiare tutti i trafficanti, che intimoriti dai controlli canini avrebbero deciso di seguire altre rotte. Di tutt’altro avviso i detrattori dei cani poliziotto, che accusandoli di scarsa professionalità invocano a gran voce un addestramento supplementare. Chi avrà ragione?

Aeroporto di Manchester, i cani trovano le salsicce ma non la dro...