L’Abruzzo è la migliore regione d’Italia dove andare in vacanza nel 2018

È stata nominata Regione dell’anno in occasione dei Food and Travel Italia Awards 2018

Grazie alla grande varietà paesaggistica, agli ottimi servizi e alle eccellenze gastronomiche l’Abruzzo è la regione dell’anno. La migliore dove andare in vacanza, insomma,

Le sue lunghe coste sabbiose e le alte montagne appenniniche, i grandi parchi e le aree verdi protette, gli eremi e gli incantevoli borghi storici hanno saputo mettere d’accordo gli esperti del settore enogastronomico e turistico, i lettori e la redazione del magazine Food and Travel che l’hanno consacrata migliore regione d’Italia 2018, conferendole il premio in occasione dei Food and Travel Italia Awards 2018.

Non tutti sanno, per esempio, che in Abruzzo si contano all’incirca 700 castelli, fortezze e città fortificate e che, proprio per questo motivo, è anche chiamata la Baviera d’Italia. Tra i più suggestivi e famosi c’è il castello duecentesco di Rocca Calascio, in provincia dell’Aquila. Posto a quasi 1.500 metri di altitudine, spazia su un panorama montano mozzafiato rimasto intatto. Proprio la sua posizione ha reso Rocca Calascio un set cinematografico naturale per diversi film tra cui “Lady Hawke” e “Il nome della rosa”.

Ma l’Abruzzo regala, oltre agli squarci paesaggistici di grande bellezza, territori solcati dai millenari “tratturi“, da stupendi borghi antichi – come Santo Stefano di Sessanio, Sulmona e Ortona – e dalle antiche pagliare, i piccoli abitati frequentati già nel Medioevo che servivano da ricovero e deposito del fieno per i contadini. Tre degli antichi villaggi agresti sono Pagliare di Tione, Fontecchio e Fagnano.

E poi c’è il mare, con la Costa dei Trabocchi – il trabocco più antico è quello di Punta Turchino, descritto anche dal d’Annunzio in uno dei suoi più celebri romanzi, Il trionfo della morte, e le località come Città Sant’Angelo, nella lista dei Borghi più belli d’Italia. La costa Nord ha ampie spiagge con la sabbia sottile e dorata, mentre la costa Sud si differenzia completamente perché, da Ortona in poi, il litorale diventa roccioso e affascinante, con le sue scogliere a picco sul mare e le piccole insenature naturali. Insomma, in Abruzzo non manca nulla.

Giorgio d’Ignazio, Assessore al Turismo della Regione Abruzzo, ha dichiarato: “L’Abruzzo viene annoverato nell’olimpo delle Regioni stellate d’Italia per l’eccellente livello dei servizi  offerti  e per le prelibatezze di una enogastronomia che per la semplicità e la ricercatezza del suo gusto e delle sue ricette, tramandate da generazione in generazione, è unica nella sua essenza. Sono molto orgoglioso che l’Abruzzo faccia parte dei vincitori dei “Food and Travel Italia Awards 2018”.

abruzzo-regione-2018

L’Abruzzo è la migliore regione d’Italia dove andare in v...