Meteo: si possono fare previsioni a lungo termine

Il Colonnello Mario Giuliacci sostiene che, fino a dieci giorni, le previsioni fatte dai meteorologi sono affidabili al 60-65%

È possibile fare previsioni a lungo termine? La risposta è “sì”, ma non di molti giorni. Lo spiega il Colonnello Mario Giuliacci che sostiene che, fino a dieci giorni, le previsioni fatte dai meteorologi sono affidabili al 60-65% ovvero una previsione può essere errata una volta su tre. Più la previsione è lunga più questa diventa “sfocata” nel tempo.

Significa che gli esperti possono sbagliare al massimo di un giorno di anticipo o di ritardo e che l’errore riguarda più lo spazio che non il tempo. Quindi, un fenomeno può effettivamente spostarsi a Est anziché a Ovest rispetto alla previsione, ma se un meteorologo prevede che il fenomeno arriverà al Nord è lì che avverrà.

Man mano che la previsione è a breve termine, naturalmente il margine di errore si riduce ulteriormente.

Chi sostiene che le previsioni oltre i tre giorni non siano affidabili commette un errore in quanto, al contrario, hanno un’affidabilità superiore addirittura all’85-90%.

Addirittura fino a sei giorni le previsioni del tempo sono affidabili all’80% ossia se ne può sbagliare una su cinque.

La previsione più difficile da fare, racconta Giuliacci, è quella della neve in pianura. Basta, infatti, che ci sia un grado in più o in meno, cosa che può capitare, specie in una previsione di cinque o sei giorni, perché la precipitazione nevosa venga spostata anche solo di 200 metri di altitudine.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meteo: si possono fare previsioni a lungo termine