Meteo: arriva “Medicane”, l’uragano mediterraneo

Nel Mar Ionio si è formato un ciclone mediterraneo che ha caratteristiche simili a quelle di un uragano tropicale

Nel bel mezzo del Mar Ionio si è formato un ciclone mediterraneo che ha caratteristiche del tutto simili a quelle di un uragano tropicale. Il “Medicane” (Mediterranean Hurricane), così si chiama, è un fenomeno raro sul Mar Mediterraneo, ma non unico.

La pressione all’interno dell’occhio di questo tipo di uragano è inferiore ai mille ettopascal e i venti che ruotano intorno raggiungono i 120-130 chilometri orari (in aumento), che fanno sollevare onde alte oltre gli 8 metri. Fortunatemente l’uragano mediterraneo “Medicane” si sposta verso la Grecia e non verso l’Italia, tuttavia la coinvolgerà in modo indiretto.

Sarà, infatti, il Sud della nostra Penisola a essere lambito dove si assisterà a piogge e temporali e anche a mareggiate, specie sulla Calabria ionica.

Qualche pioggia si spingerà fino alla Basilicata, alla Puglia e al Cilento, ma i fenomeni saranno piuttosto contenuti. Si intensificano, invece, i venti, con raffiche fino a 60 km/h sulle coste del catanese.

Una volta uscito di scena l’uragano mediterraneo, gran parte dell’Italia rimarrà sotto la protezione dell’anticiclone subtropicale e il tempo si manterrà caldo e tutto sommato stabile nei prossimi giorni, anche se con la tendenza a un certo peggioramento più che altro al Nord.

Entro la fine del weekend, infatti, arriverà qualche pioggia su parte delle regioni settentrionali. Anche le temperature saranno in lieve calo al Nord e sull’alto Tirreno. Nubi in aumento anche al Centro, specie sulla Sardegna e sulle regioni centro-settentrionali tirreniche entro domenica, con alcuni rovesci nel pomeriggio sulle zone interne della Sardegna e lungo l’Appennino.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meteo: arriva “Medicane”, l’uragano mediterraneo