Meteo: una nuova perturbazione colpirà ancora l’Italia

Gli esperti parlano già di Burian 2: il maltempo che sta per colpire il nostro Paese arriverà a breve.

La perturbazione che sta colpendo l’Italia continuerà a interessare la nostra penisola sotto forma di piogge, anche intense, specie al Centro-Sud.

Le regioni più colpite saranno Lazio, Campania e Calabria e tutto il versante adriatico.

Continuerà a cadere la neve, ma sulle Alpi, oltre gli 800-1.000 metri, con possibili fenomeni sporadici a Nord-Ovest, e sulla dorsale appenninica, fino a 1.400-1.500 metri.

L’ampia depressione che colpirà l’Europa, alimentatasi la scorsa settimana dall’aria gelida della Siberia, continua dunque a sfornare perturbazioni l’una dopo l’altra.

Gli esperti meteorologi parlano già di un Burian 2 che porterà ancora aria gelida dalla Russia. L’arrivo della nuova ondata siberiana è previsto in concomitanza con l’equinozio di primavera, intorno al 20 marzo. Come è accaduto con Burian 1, insieme al gelo arriverà quasi sicuramente anche la neve in pianura.

Per il momento il maltempo risulta più debole al Nord, dove sono presenti solo alcune deboli piogge sparse. Il limite di quota neve dei prossimi giorni si attesta intorno ai 700 metri sulla dorsale romagnola, per poi risalire fino a 1.200 metri nelle Marche. Ma bisogna prepararsi al peggio.

Meteo: una nuova perturbazione colpirà ancora l’Italia