Meteo: neve e temperature in picchiata. Le città più fredde

L’aria fredda in discesa dal Nord Europa sta provocando un generale calo termico

L’aria fredda in discesa dal Nord Europa sta provocando un generale calo termico. I valori più bassi sono attesi da metà settimana, con temperature che scenderanno anche sotto i -5°C nel Nord Italia.

Di fatto le temperature si stanno avvicinando a valori sempre più in linea con quelli del periodo. Sarà soprattutto di notte che la dispersione del calore verso lo spazio favorirà il raggiungimento delle temperature minime più basse, in particolare sulla Pianura Padana e sulle conche appenniniche.

Oltre alla pioggia che interesserà l’intera penisola, prima a Nord e poi a Sud, le nevicate interesseranno le Alpi a iniziare dai 700-1000 metri.

Da giovedì, un secondo vortice depressionario scivolerà dalle isole Azzorre nel Mediterraneo centro occidentale, riportando tempo ancora instabile su parte dello Stivale.

Le città più fredde saranno Torino, Verona e L’Aquila, ma Milano non supererà gli 8°C, Roma i 9°C e Napoli i 12°C.

In montagna la diminuzione delle temperature si avvertirà ancora di più: sono previsti valori intorno allo zero, con minime fino ai -7°C e massime che non superano i 4°C.

Meteo: neve e temperature in picchiata. Le città più fredde