Meteo ponte di Ognissanti e Halloween: weekend bagnato, ma non ovunque

Le previsioni meteo per la sera di Halloween e il ponte di Ognissanti rivelano un brusco calo delle temperature

Brutte notizie per tutti coloro che sono in procinto di partire per il ponte di Ognissanti 2019: sono previsti infatti giorni di maltempo in tutta la penisola, con un brusco calo delle temperature in particolare al Sud, dove l’alta pressione aveva concesso una proroga ai primi freddi autunnali. Ma le piogge daranno una tregua a tutti coloro che, questa sera, vorranno festeggiare Hallowen.

Oggi, giovedì 31 ottobre, sono previsti cieli nuvolosi in quasi tutte le regioni d’Italia, con un primo abbassamento delle temperature che porta la minima anche sotto i 10° al Nord. Ma, come spiega il colonnello Mario Giuliacci, le precipitazioni riguarderanno solo poche zone d’Italia, in particolare in Sardegna. Saranno invece i primi giorni di novembre a segnare l’effettivo ingresso dell’intera penisola nel periodo autunnale. Il centro di bassa pressione in azione ora sul Mar Tirreno porterà venti forti su tutto il Paese, a partire da sabato 2 novembre, con raffiche fino a 60-70 km/h. La situazione peggiorerà domenica 3 novembre, con mareggiate diffuse lungo le coste del Basso Tirreno e Ionico.

Il maltempo ci accompagnerà per tutto il weekend, con l’alta pressione che si ritirerà verso l’est Europa e lascerà spazio alle forti correnti umide atlantiche. Il ponte di Ognissanti sarà caratterizzato da insistenti precipitazioni che riguarderanno tutta l’Italia, con prevalenza per le regioni settentrionali e quelle tirreniche. Le forti piogge a carattere temporalesco potranno dar luogo anche ad un’allerta meteo su queste regioni, in particolar modo su Liguria e alta Toscana, sul basso Tirreno, su alcune aree occidentali della Sardegna e sul Friuli e Alto Veneto.

Oltre alle forti piogge, che potranno durare per i primi dieci giorni del mese, sono previste in queste prossime ore le prime precipitazioni a carattere nevoso. Già da domani, venerdì 1° novembre, avremo deboli nevicate a quote superiori ai 2000 metri lungo l’arco alpino. I primi accumuli importanti si registreranno nei giorni seguenti, quando la neve potrebbe spingersi a quote più basse, fino ai 1600 metri. In particolare, le precipitazioni nevose riguarderanno le Alpi occidentali, specialmente tra Piemonte e Valle d’Aosta.

Per quanto riguarda le temperature, nei prossimi giorni si registreranno cali significativi in tutta la Penisola. Già nelle prossime ore la colonnina di mercurio crollerà sotto i 10°C nelle regioni dell’arco alpino e su alcuni tratti della Pianura Padana, con temperature massime al Sud che non supereranno i 20°C.

pioggia

Ph. Dmitry Bruskov (123rf)

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meteo ponte di Ognissanti e Halloween: weekend bagnato, ma non ov...