Meteo: dopo la nebbia, arriva la pioggia

Nuvolosità in aumento, pioggia e neve. Dopo la nebbia degli scorsi giorni, in Italia tornano condizioni meteo tipicamente invernali: lo rivelano gli esperti di Meteo Giuliacci.

Mario Giuliacci

Mario Giuliacci Esperto di meteorologia

Dopo giornate dominate dall’alta pressione e dalla nebbia, nelle prossime ore la situazione comincerà lentamente a cambiare ed entro venerdì torneremo a condizioni meteo decisamente più invernali. Si sta infatti avvicinando un’intensa perturbazione che già oggi favorirà un aumento della nuvolosità e le prime deboli piogge su Liguria, Toscana e Lazio; in compenso, le nebbie saranno poche e si concentreranno più che altro sul versante adriatico.

Questa nuova perturbazione giungerà sull’Italia nel corso di giovedì, fanno sapere gli esperti di Meteo Giuliacci, quando la pioggia renderà utile l’ombrello in molte regioni del Nord e del versante tirrenico, con deboli nevicate che imbiancheranno le zone alpine al di sopra di 800-1000 metri. Ma a riportarci a un clima tipicamente invernali saranno soprattutto le correnti polari che, seguendo la perturbazione, nel corso di venerdì scivoleranno su gran parte del Centronord per poi propagarsi anche alle regioni meridionali nella giornata di sabato. Venerdì il tempo avrà quindi un sapore tipicamente invernale, con piogge sparse soprattutto al Nordest, regioni tirreniche e zone interne del Centro, nevicate sulle montagne del Centronord e temperature in diminuzione, specie nelle regioni settentrionali, dove tornerà a farsi sentire un freddo tipico di pieno inverno.

Sabato le piogge si concentreranno su Lazio, Abruzzo, Molise e regioni meridionali, accompagnate da nevicate piuttosto abbondanti sulle zone appenniniche, anche se difficilmente i fiocchi si spingeranno al di sotto dei 700-800 metri. Il tempo migliorerà nella giornata di domenica, quando però non mancherà il freddo, con qualche gelata mattutina e temperature pomeridiane tipiche di inizio febbraio.

Mario Giuliacci Esperto di meteorologia Laureato in Fisica. Dal 1969 al 1990 Ufficiale Svz meteo A.M.. Dal 1986 al 2010 Docente Fisica Atmosfera Università Milano. Dal 1995 al 2010 Direttore Centro Epson Meteo e Meteorologo Ch5. Direttore del sito meteogiuliacci.it e autore molte opere di Meteorologia.

Meteo: dopo la nebbia, arriva la pioggia