Meteo: breve tregua prima del freddo artico

Due giorni di pausa dal maltempo, ma da metà settimana torna il brutto e poi il vero e proprio gelo

La settimana inizia con una breve tregua che durerà solo fino a martedì. Da metà settimana, infatti, l’Italia tornerà a essere il bersaglio di una nuova perturbazione atlantica, a partire dal Nord-Ovest, già ampiamente colpito dal maltempo dei giorni scorsi.

La nuova fase di maltempo entrerà nel vivo sin dalle prime ore di mercoledì, con piogge e rovesci in intensificazione soprattutto sulla Liguria, ma poi in estensione anche sulla Lombardia e il Triveneto. Ancora neve attesa sulle Alpi oltre i 1400-1600 metri.

Allo stesso tempo peggiorerà il meteo sulla Sardegna e sulle regioni tirreniche, a partire dalla Toscana, con piogge in rapida estensione al Lazio, l’Umbria e la Campania, fino all’alta Calabria. Secondo quanto riportato da 3B Meteo, rimarranno riparate dalla dorsale appenninica, invece, l’Emilia Romagna e le regioni adriatiche, con clima prevalentemente asciutto, salvo qualche pioggia che potrà sconfinare verso le Marche.

Per tutta la settimana permarranno correnti umide responsabili di tempo instabile sulle aree tirreniche e sulle Alpi centro-occidentali, e questo in attesa di una nuova e più intensa perturbazione che arriverà entro il weekend e che porterà temperature polari.

Aria fredda di origine artica dilagherà su gran parte d’Europa e anche su parte della nostra Penisola. Dai primi di dicembre, oltre al gelo, arriverà a nche la neve anche in pianura. Dapprima sarà interessato il Nord Italia, ma subito dopo il freddo artico colpirà anche le nostre regioni meridionali.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meteo: breve tregua prima del freddo artico