Meteo: 36 ore di possibili nubifragi. Le zone colpite

L’aria fredda in arrivo dai Balcani si sta muovendo velocemente verso il Sud Italia portando pioggia e neve

L’aria fredda in arrivo dai Balcani si sta muovendo velocemente verso il Sud Italia.

Porta con sé forti piogge, temporali e la prima neve sull’Appennino colpendo così diverse regioni lungo il passaggio. Il maltempo insisterà al Sud ancora per le prossime 36 ore.

Il maltempo sotto forma di rovesci sarà diffuso su Abruzzo, Puglia, Campania, Basilicata e Calabria. I rilievi dell’Italia centrale saranno imbiancati dalla neve scesa a quota 1.200-1.300 metri.

Splenderà il sole, invece, su gran parte del Nord, del medio-alto Tirreno e sulla Sardegna, anche se alcune zone a Ovest della Lombardia, di Piemonte, Romagna e Marche saranno coperte da nuvole.

Con l’arrivo del vortice anche le temperature subiranno un brusco calo, per colpa dei forti venti che soffiano da Nord-Nord Est con raffiche fino ai 50-70 km orari. Farà freddo anche al Nord dove si registreranno minime di 5°C sulla Pianura Padana.

Nei prossimi giorni il freddo si farà sentire in particolare tra Salento, Basilicata e Calabria. E proprio qui ci sarà il rischio di locali nubifragi. Tutt’altra situazione, invece, al Centro-Nord dove un vortice anticiclonico in arrivo dall’Europa occidentale porterà ampie schiarite. Ma anche nelle regioni settentrionali il sole ha le ore contate.

Nelle prossime 36 ore, infatti, si formeranno degli addensamenti nuvolosi che aumenteranno con il passare delle ore.

I picchi alpini al confine con Austria e Svizzera saranno colpiti da sferzate di vento artico con forti raffiche e neve a quote di alta montagna. In alcune località si sono già toccate temperature invernali: 0°C a Cortina d’Ampezzo e addirittura -4°C a Brunico e a San Martino di Castrozza.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Meteo: 36 ore di possibili nubifragi. Le zone colpite