Meteo: fugace comparsa dell’anticiclone nordafricano

Fase più stabile con una fugace comparsa dell’anticiclone nordafricano, ma attenzione alle gelate notturne

Mario Giuliacci

Mario Giuliacci Esperto di meteorologia

Il quadro meteorologico per la giornata odierna, martedì 18 dicembre, si presenterà quasi ovunque stabile grazie alla temporanea tregua delle piogge garantita dal fugace passaggio dell’anticiclone nordafricano sulla Penisola italiana.

Bel tempo quindi su gran parte del territorio, con al più residui annuvolamenti associati a qualche fenomeno sul basso Adriatico, Tirreno meridionale e Sicilia settentrionale, ma in rapido assorbimento con il passare delle ore.

Cieli invece nel complesso sereni sulle restanti aree; il buon soleggiamento attiverà anche un modesto rialzo delle temperature massime, ma dall’altra parte si registrerà grazie all’inversione notturna un deciso calo delle temperature minime con estese gelate su tutte le aree di pianura e vallive del Centro Nord. Attenzione perché potrebbero tornare fitti banchi di nebbia sulla Val Padana, solo in parziale assorbimento durante le ore più calde.

Come ci conferma Andrea Tura, meteorologo di www.meteogiuliacci.it, le temperature minime potrebbero raggiungere sui settori settentrionali interni valori tra i – 4 ed – 5 gradi sottozero, con punte di 7 – 8 gradi sottozero sull’Emilia. Farà quindi freddo intenso durante le ore notturne e al primo mattino.

Domani, mercoledì 19 dicembre, continuerà la fase più stabile, anche se inizierà ad affacciarsi un nuovo peggioramento dai quadranti occidentali, con primi fenomeni a fine giornata su Piemonte e Lombardia, ove si presenteranno nevosi fino a quote basse. Nubi in aumento anche su Sardegna e Toscana con qualche piovasco non escluso in nottata.

Meteo: fugace comparsa dell’anticiclone nordafricano