Uno sguardo a Makepeace, la seconda isola privata di Richard Branson

Dopo Necker Island, il patron della Virgin ha acquistato una nuova isola al largo dell'Australia: ecco com'è

Richard Branson non smette mai di stupire: dopo Necker Island, il patron della Virgin ha acquistato un’altra isola privata, Makepeace Island.

Dove si trova Makepeace? Al largo della Sunshine Coast, nel Queensland del Sud (Australia). Un luogo famoso tra i turisti, e tra chi fa surf. Il suo nome deriva dalla principale proprietaria dell’isola, Hannah “Shotgun” Makepeace.

Uno sguardo a Makepeace, la seconda isola privata di Richard Branson

Makepeace Island vista dall’alto | Fonte: Instagram @makepeaceisland

Nel 2009, Branson e Brett Godfrey (co-fondatore di Virgin Australia) acquistarono quest’isoletta per trasformarla in un rifugio per le loro famiglie. Nel 2011 la decisione di aprire le sue porte al pubblico a cui seguì, nel 2018, l’ingresso in società di Redek Sali, amministratore deligato di Light Warrior, società di investimento impegnata nel sostegno ad attività socialmente responsabili e rispettose dell’ambiente.

makepeace island

La villa di Makepeace Island | Fonte: Instagram @makepeaceisland

Perché è prima di tutto sostenibile, Makepeace Island. “Siamo i custodi di questo ambiente incontaminato, e cerchiamo di ridurre al minimo il nostro impatto: alleviamo i polli, ci prendiamo cura degli alveari, ricicliamo l’acqua piovana, utilizziamo solo prodotti di provenienza locale così da supportare le comunità”, si legge sul sito. Il risultato? Un’oasi paradisiaca, in cui dimenticarsi del mondo fuori.

makepeace island

Uno dei salotti della villa su Makepeace Island | Fonte: Facebook (Makepeace Island)

Un luogo in cui si entra in profonda connessione con l’ambiente, e il lusso è delicato. Le stanze sono arredate in stile tropicale, con biancheria naturale, arredi eleganti, con l’accesso alla piscina affacciata sull’oceano, un bar ben fornito e una vista impareggiabile.

Ed è proprio la vista, la maggiore attrazione di Makepeace Island. Un’isola privata, riservata a chi ha a disposizione un ben fornito budget: capace di accogliere fino a 22 persone alla volta, in alta stagione riservarla per intero richiede una spesa di 10 mila dollari a notte, con un minimo di due notti (1.250 dollari per persona). Compresi nel prezzo ci sono cibo e attività varie, 20 minuti di trasferimento in limousine dall’aeroporto al porto, 10 minuti di trasferimento in barca e – soprattutto – la possibilità di vivere un’esperienza indimenticabile in un lugo esclusivo. Sarà come avere a disposizione un’isola privata, in cui trascorrere giorni da sogno e staccare dal mondo.

makepeace island

La splendida piscina della villa | Fonte: Facebook (Makepeace Island)

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Uno sguardo a Makepeace, la seconda isola privata di Richard Bran...