Emirato di Ajman, la nuova meta extralusso

Il piccolo Emirato rurale sta diventando una nuova meta di lusso, con resort a cinque stelle affacciati su spiagge bianche e acque cristalline

L’Emirato di Ajman è il più piccolo dei sette Emirati Arabi Uniti. Dedito alla pesca e all’agricoltura, si sta lentamente trasformando in una meta extralusso, amata da quei turisti che sono alla ricerca di mete sempre nuove, esclusive e frequentate da pochi.

Spiagge e mare
Affacciata sul Golfo Persico, la spiaggia dell’Emirato di Ajman è lunga 16 chilometri, candida, costeggiata da palme e le acque antistanti sono trasparenti. Stando tranquillamente sdraiati sulla sabbia a prendere il sole si possono osservare i delfini che vengono a giocare e a riposarsi dopo le scorribande notturne.

Sono pochi, oggi, gli hotel in cui è possibile alloggiare. Se ne trovano di ogni categoria, dai cinque stelle, con spiaggia privata e tutti i comfort, in giù. Ma questa zona, chiamata Al Zoura, sta vedendo un forte boom edilizio. Molti resort sarebbero dovuti nascere anni fa, ma per via della crisi economica che ha copito anche il vicino Emirato di Dubai, erano rimasti incompleti. Oggi gli investitori ci stanno rimettendo le mani (e i soldi).

L’Emirato in espansione
Innanzitutto sta per essere costruito un aeroporto vicino ad Al Manama, l’Ajman International Airport, in grado di gestire circa 2 milioni di passeggeri l’anno. Dovrebbe essere ultimato nel 2015. Un nuovo progetto turistico vedrà la luce entro l’estate dello stesso anno. Si tratta di due hotel a cinque stelle, un parco tematico e un campo da golf. Il resort avrà 154 stanze, suite private e ville sulla spiaggia, oltre a quattro ristoranti e a una Spa.

Oltre la spiaggia
La città di Ajman offre anche qualche attrazione al turista che decide di visitarla. Tutti gli hotel organizzano tour guidati o anche solo passaggi in autobus verso la capitale. Tra queste, il Museo beduino, ricavato all’interno di un forte risalente al XVI secolo, dove sono stati ricostruiti gli ambienti degli abitanti della zona, e la moschea. Per uscire la sera ci sono alcuni locali lungo la spiaggia dove gustare un ottimo kebab, o in città, dove si trovano anche ristoranti di lusso. Se vi recate al Fish Market, potete farvi cucinare un pesce appena pescato e mangiarlo sul posto. Inoltre, nell’Emirato sono ammesse le bibite alcooliche, cosa non da poco per godersi un’ottima cena completa.

Come arrivare
Per raggiungere ora l’Emirato di Ajman è necessario fare scalo a Dubai, che dista solo una trentina di chilometri, o ad Abu Dhabi, con voli diretti dall’Italia, approfittando, magari, dei periodi in cui le tariffe sono low cost, per poi prendere un taxi. Da Dubai il taxi costa solo 8 euro.

 

 

Emirato di Ajman, la nuova meta extralusso