La Londra di “Rocketman”, sulle tracce di Elton John

Il film evento su Sir Elton John comincia laddove il cantante nacque, nel quartiere di Pinner: ecco perché merita una visita

Al Festival di Cannes 2019, “Rocketman” ha conquistato tutti. Diretto da Dexter Fletcher e con Taron Egerton nel ruolo del protagonista, racconta i primi passi della carriera di un timido pianista di provista poi diventato una star internazionale: Elton John.

Acclamato dalla critica e uscito nelle sale italiane a inizio giugno, “Rocketman” è ambientato nella Londra degli Anni ’70. Una Londra che, dallo schermo, emerge con discrezione e delicatezza. Ma che è estremamente fedele a ciò che la capitale inglese era in quegli anni. Il film comincia con Taron Egerton – Elton John mentre cammina sulle strade acciottolate di North London, che di “Rocketman” è la location più iconica. In particolare, il quartiere è quello di Pinner, siuato nel borgo di Harrow nella Grande Londra: è qui che Sir Elton John è nato e, come lui, anche Patrick Moore (tra i fondatori di Greenpeace), il pilota automobilistico Derek Bell e l’attore David Suchet.

londra rocketman

Ma non è stato girato solamente a Londra, “Rocketman”. Molte riprese sono state effettuate presso i Bray Film Studios di Maidenhead, nel Berkshire, laddove sono stati girati film di tutt’altro tono come “The Woman in Black” con Daniel Radcliffe (studios, questi, che possono essere visitati). E, sebbene parte della produzione volesse eliminare o almeno limitare di molto il contenuto di sesso e droga nel film, Elton John si è opposto: «Non volevo un film che ne fosse pieno, ma tutti sanno che non mi sono mancati negli Anni ’70 e ’80, quindi non si poteva far altro che sottindere che – dopo ogni concerto – ci fossero. Di certo non me ne tornavo in albergo con una tazza di latte caldo», ha dichiarato.

Così, nel film si vedono ad esempio gli incredibili concerti al Troubadour di West Hollywood, a Los Angeles: qui, al 9081 di Santa Monica Boulevard (poco lontano da Beverly Hills) il mito di Elton John è nato. Qui, nelle sue sale, il film è stato presentato al pubblico americano.

Bray Film Studios

Fonte: Wikimedia | Foto di Chris Allen

I Bray Film Studios – che dal 1952 al 1966 furono casa della Hammer Film Productions – possono essere visitati con tour guidati. Tuttavia, per visitare la Londra di Elton John, è bene andare laddove tutto è iniziato: nel quartiere di Pinner, per l’appunto.

Che non è esattamente un quartiere turistico, ma regala anzi un salto indietro nel tempo. Qui, dove i negozi hanno le insegne antiche e le case i mattoni rossi, passeggiare è davvero un’esperienza imperdibile: ci sono chiese che sono piccoli gioielli, ristoranti tradizionali, e c’è una quiete che è difficile da trovare nella maggior parte della città. Per vedere una Londra decisamente insolita.

Pinner

Fonte: Wikimedia | Foto di Nigel Cox

La Londra di “Rocketman”, sulle tracce di Elton John