James Bond: dopo l’Italia, le riprese si spostano sulle Isole Faroe

Dopo la tappa tra i Sassi di Matera, il prossimo scenario della nuova avventura di Bond è l'isola di Kalsoy alle Faroe

No Time to Die“, il venticinquesimo film del celebre James Bond, interpretato per la quinta volta da Daniel Craig e diretto da Cary Fukunaga, dopo la tappa italiana con le riprese tra gli affascinanti Sassi di Matera (dove Bond sfreccia con la sua Aston Martin) si sposta nell’avventuroso scenario delle Isole Faroe.

isole faroe

Ph: stroop (123rf)

Attualmente, infatti, la troupe è impegnata nelle riprese sull’isola di Kalsoy, nella parte settentrionale dell’arcipelago, un territorio famoso per la sua verdeggiante natura incontaminata, le ripide scogliere a picco sull’oceano, le strade tortuose e i numerosi tunnel scavati tra le montagne.

L’isola di Kalsoy si presenta come l’ambientazione perfetta per le mirabolanti gesta di Bond, ed è caratterizzata da paesaggi unici, mozzafiato, tra cui spiccano la tipica costa frastagliata e selvaggia e il faro di Kallur, costruito sul crinale a picco sul mare e circondato da prati verdissimi.

isole faroe

Ph: frankfichtmueller (123rf)

L’elicottero arancione utilizzato per le riprese aeree di “No Time to Die” è atterrato sull’isola di Kalsoy e l’equipaggio sta attualmente effettuando le riprese attorno a Trollanes, un pittoresco villaggio di poche case sparse, incastonato in una valle profonda e affacciato su di una piccola baia rocciosa.

Il venticinquesimo film di Bond, che probabilmente vedrà per l’ultima volta Craig nei panni dell’agente segreto più famoso al mondo, ha visto l’inizio delle riprese il 28 aprile del 2019 in Giamaica, dove Bond si gode una vita tranquilla dopo aver lasciato il servizio. Lì, però, riceve la visita del suo vecchio amico della CIA Felix Leiter che lo raggiunge per chiedergli aiuto.

Bond abbandona la sua oasi di pace e si mette a disposizione per salvare uno scienziato rapito, ma la missione si rivela più complicata del previsto e conduce l’agente britannico in giro per il mondo, sulle tracce di un misterioso individuo malvagio armato di pericolose nuove tecnologie.

La Giamaica è stata anche il luogo dove Ian Fleming ideò l’iconico personaggio di Bond e, oltre all’inizio di “No Time to Die”, anche gli episodi “Dr. No” e “Live and Let Die” erano stati girati in zona.

Il venticinquesimo film di James Bond uscirà nelle sale l’8 aprile 2020 per la gioia di tutti i fan.

isole faroe

Ph: Nuthawut Somsuk (123rf)

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

James Bond: dopo l’Italia, le riprese si spostano sulle Isole&nb...