Hotel da film: destinazioni cult per chi ama il cineturismo

Luoghi destinati a entrare nel mito, set di film di successo

Luoghi destinati a entrare nel mito, come l’Hotel Plaza di New York, set di tanti film di grande successo (A piedi nudi nel parco, Come eravamo, Cotton Club, Profumo di donna, Il Grande Gatsby, American Hustle solo per citarne alcuni).

Non importa il numero di stelle che questi alberghi hanno, ciò che conta è che nelle loro stanze e tra le loro mura siano accadute vicende esilaranti o si siano svelati intricati misteri. E’ il cinema (o la fiction televisiva) che, scegliendo questi luoghi come protagonisti, li trasforma in destinazioni cult, dove l’ospite può rivivere le atmosfere del suo film preferito e, magari, sentirsi come Robert Redford e Hugh Grant.

Negli itinerari proposti dal cineturismo gli hotel sono al primo posto. Tra gli ultimi film usciti in ordine cronologico c’è Grand Budapest Hotel dove i protagonisti vivono vicende surreali in un immaginario hotel europeo ricostruito nella città di Görlitz, nella Germania Est, che è già divenuta meta di pellegrinaggio.

L’Overlook Hotel del film Shining è forse tra i più visitati al mondo. Anch’esso nato dalla fantasia del regista Stanley Kubrick, gli esterni sono quelli del Timberline Lodger, alle pendici del Mount Hood, nello Stato dell’Oregon, mentre gli interni sono dell’Ahwahnee Hotel, nello Yosemite National Park.

Molto richiesto dai turisti che visitano San Francisco è anche il Vertigo Hotel, in particolare le stanze 301 o 302, dove Alfred Hitchcock ambientò uno dei suoi capolavori, La donna che visse due volte.

Dal maestro del brivido a quello del sogno e a uno dei suoi capolavori più celebrati, Amarcord, dove nel Grand Hotel della sua città, Rimini, Federico Fellini ha dato vita a una galleria di personaggi ai confini della realtà.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Hotel da film: destinazioni cult per chi ama il cineturismo