Visto turistico per l’Uzbekistan: dove richiederlo, costi e durata

Visto turistico per l'Uzbekistan: quale procedura si deve seguire per ottenerlo, quanto costa e qual è la validità di questo permesso da usare per le prossime vacanze

Il visto turistico per l’Uzbekistan può essere richiesto presentando un passaporto con validità residua di almeno sei mesi dalla data di uscita dal Paese, una fotocopia dello stesso documento, 1 foto tessera, il modulo di domanda compilabile online e la ricevuta del versamento consolare. Questa tariffa varia in base al periodo di permanenza in Uzbekistan; sono previsti 60 euro per i soggiorni di una settimana, 70 euro per quelli di due settimane, 80 euro per quello di un mese. Le commissioni bancarie sono pari a quasi 1 euro. Il rilascio è previsto entro 7 giorni lavorativi dal ricevimento della richiesta.

Il visto turistico per l’Uzbekistan ha una validità massima di trenta giorni. I soggiorni che necessitano di una permanenza maggiore nel Paese, come ad esempio per motivi di lavoro, necessitano di un apposito visto che può durare da 1 settimana a un anno, e anche in questo caso il costo dipende proprio dalla sua durata. Per una settimana si versano 60 euro, per due 70, per un mese 80, per 3 mesi con singolo ingresso 100, per 6 mesi con ingresso singolo 140 e con ingresso multiplo 170. A ogni entrata si devono aggiungere dieci euro di spese, mentre le commissioni bancarie totali ammontano a meno di un euro.

La permanenza di un anno prevede il pagamento di una tassa d’ingresso di 270 euro. Le richieste del visto devono essere inoltrate online tramite il sito evisa.mfa.uz e i moduli devono essere compilati in lingua inglese, facendo molta attenzione a non commettere errori grammaticali. Tale modulo deve essere stampato e consegnato al Consolato con allegate due foto tessere e il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di uscita dall’Uzbekistan. Per maggiori informazioni potete rivolgervi alle autorità competenti.

L’Ufficio Consolare e l’Uffico Visti si trovano a Roma, in via Pompeo Magno 2, e sono aperti dalle ore 9 alle ore 13 tutti i giorni ad esclusione di mercoledì e festivi. A Roma ha sede anche l’Ambasciata che è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12. Nel caso non possiate recarvi presso gli uffici sopra elencati, vi suggeriamo di rivolgervi a un’agenzia autorizzata. Verificare sempre che tale intermediario sia accreditato dal Consolato dell’ Uzbekistan in Italia. Infine i documenti possono anche essere inviati per posta o corriere all’Ambasciata.

Visto turistico per l’Uzbekistan: dove richiederlo, costi e&nbsp...