Visto turistico per la Nuova Zelanda: dove richiederlo, costi e durata

Per visitare la Nuova Zelanda il visto turistico d'ingresso non è necessario. Se però contate di fermarvi per lavoro le cose cambiano

Per visitare la Nuova Zelanda il visto turistico non è necessario, a meno che non decidiate di trascorrere più di 90 giorni sul suolo neozelandese. Per partire alla volta di questa affascinante isola oceanica è infatti sufficiente mostrare il proprio passaporto, con validità relativa alla data di imbarco aereo. Passati i tre mesi di soggiorno si entra però in una differente situazione, quella di vacanza-lavoro, che ha validità annuale e riguarda i giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni.

La nuova legge in vigore in Nuova Zelanda sulla materia dell’immigrazione è diventata attiva nel 2010. Da allora tutti coloro che intendono recarsi in territorio neozelandese per motivi di affari o altro non hanno la necessità di richiedere il visto turistico, per un limite temporale non superiore ai 90 giorni. In questo caso si ottiene il visitor visa, documento che richiede la necessità di possedere sufficienti fondi per il proprio mantenimento economico e un biglietto aereo per il volo di ritorno. Non ci saranno costi aggiuntivi, basterà compilare un modulo prima di atterrare.

Fino a 90 giorni di vacanza in Nuova Zelanda non è dunque necessario utilizzare il visto turistico, ma le cose cambiano per chi si reca in territorio neozelandese per motivi di lavoro. In questo caso va obbligatoriamente richiesto il visto per vacanza-lavoro, noto anche come working holiday visa, che ha validità annuale. Tale certificato viene rilasciato dalle autorità dell’immigrazione neozelandese e può essere anche compilato online attraverso un apposito modulo. Il working holiday visa viene rilasciato ai giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni e non consente l’impiego sotto lo stesso datore di lavoro per più di tre mesi. A dicembre 2015 il suo costo è di 208 dollari neozelandesi, circa 130 euro.

Oltre al visto turistico e a quello di vacanza legata al lavoro, in caso di viaggio in Nuova Zelanda c’è anche la possibilità del working visa e del residence visa. Il primo interessa tutti coloro che sono già professionisti in un determinato settore. Una volta depositato il curriculum il permesso di soggiorno diventerà automatico, per un costo di circa 700-900 dollari neozelandesi. Il secondo tipo di visto riguarda coloro che si stabiliscono per motivi permanenti in Nuova Zelanda, dopo aver trascorso almeno due anni consecutivi sull’isola.

Visto turistico per la Nuova Zelanda: dove richiederlo, costi e d...