Visto turistico del Kazakistan: dove richiederlo, costi e durata

Visto turistico per il Kazakistan: è sempre necessario richiederlo? Di seguito tutte le informazioni per ottenere il permesso per entrare in territorio kazako

Dal visto turistico per il Kazakistan sono esentati tutti i cittadini italiani che si recano nel Paese per soggiorni inferiori ai 15 giorni. Per permanenze maggiori è necessario richiedere un visto; ricordiamo che le autorità del Kazakistan sono molto severe e rigorose in fatto di rispetto delle norme previste per l’immigrazione. Bisogna sapere che non è possibile lasciare il Paese con il visto scaduto, nemmeno se è scaduto da qualche ora, pena la detenzione in carcere fino a un massimo di dieci giorni, oltre alla sanzione amministrativa prevista per questi casi.

La permanenza in Kazakistan per un periodo superiore, necessita della presentazione della Carta di Migrazione, richiedibile all’aeroporto al momento dell’ingresso. Occorre verificare sempre che le autorità appongano il timbro, oltre che sul passaporto, anche su questo ulteriore ducumento perché costituisce l’unica prova della vostra presenza sul territorio kazako. Se sulla carta di Migrazione manca il timbro, bisogna immediatamente contattare la Polizia d’Immigrazione di Astana. La carta di Migrazione deve essere conservata fino al momento dell’uscita dal Paese. I componenti degli equipaggi e degli addetti ai servizi sono esonerati dall’obbligo di presentazione della carta di Migrazione.

La tassa consolare per l’emissione di un visto di una settimana costa 35 euro, di due settimane 60. Per richiedere invece il visto di categoria privata bisogna presentare il passaporto, il modulo di richiesta compilato, una foto tessera recente a colori e l’invito della polizia di immigrazione. In caso di necessità il Consolato può richiedere ulteriori documenti da allegare alla domanda. Per il rilascio del visto occorrono in media 5 giorni lavorativi. Un visto per lavoro invece, costa 170 euro e necessita della presentazione del permesso di lavoro in territorio kazako.

Per otterenere il visto prima della partenza, bisogna presentare domanda all’Ambasciata di Roma o al Consolato di Milano. Si ricorda di comunicare se si desidera il visto valido 30 o 60 giorni. Il modulo di richiesta, al quale allegare tutti gli altri documenti, è scaricabile comodamente online dal sito ufficiovisti.com. Nel caso voi siate impossibilitati a recarvi presso le autorità, potete affidare la pratica a una delle agenzie autorizzate sparse sul territorio italiano. La spesa sarà maggiore per il costo del servizio, che però, sarà veloce ed efficiente.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Visto turistico del Kazakistan: dove richiederlo, costi e durata