Viaggiare a piedi: le regole da non dimenticare

Viaggiare a piedi è un'esperienza unica ed affascinante. Ecco alcuni consigli utili per coloro che hanno intenzione di imbarcarsi in quest'avventura

Oggi a molte persone piace viaggiare a piedi. C’è chi preferisce fare viaggi di pochi giorni e chi alterna percorsi a piedi con tratte più lunghe sui mezzi di trasporto. In entrambi i casi esistono delle regole e dei consigli per i viaggiatori per poter vivere un’esperienza indimenticabile. Non serve molto, ma ci sono cose che, se tralasciate, possono rischiare di rovinarla. Per prima cosa, si deve essere sicuri di essere in grado di compiere un’impresa simile e sapere per quanto tempo si riesce a camminare senza stancarsi.

Poi si passa alla pianificazione: è necessario informarsi sulle condizioni meteorologiche e sul terreno dell’itinerario prescelto. Munirsi di una mappa e tracciare il cammino aiuta molto, poi conviene decidere in quale arco della giornata si è più attivi. Per viaggiare a piedi servono delle scarpe comodissime e adatte per il suolo che si andrà ad attraversare. Il viaggiatore, poi, deve scegliere uno zaino adatto alle proprie esigenze: è meglio portare solo oggetti indispensabili per non appesantirsi. Anche il vestiario deve essere giusto per la stagione, ma mai troppo pesante.

È molto utile, se si viaggia in estate, avere della crema solare, del disinfettante, qualche cerotto, garze e, se si soffre di allergie, i medicinali necessari. Anche un coltellino piccolo e una torcia possono risultare molto pratici, poi è d’obbligo una borraccia per avere dell’acqua sempre a disposizione. Un’alta cosa utile nel viaggiare a piedi è avere un elenco di posti dove dormire a prezzi sostenibili. Un buon libro, che magari prima di partire non si ha avuto modo di leggere per mancanza di tempo, può risultare un grande amico se si sceglie di viaggiare da soli.

Un altro oggetto che non può mancare nello zaino è la macchina fotografica, per catturare le immagini più belle lungo il cammino e può essere comodo anche avere un quadernino, per appuntarsi i migliori ricordi dell’esperienza. Un altro consiglio per coloro che decidono di viaggiare a piedi è di non camminare troppo velocemente per poter osservare al meglio ciò che si ha intorno e godersi appieno i paesaggi. Quando si passa per i luoghi abitati, chiacchierare con la gente del luogo può solo arricchire il viaggiatore: chiudersi in sé stessi è uno dei maggiori errori in viaggio.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Viaggiare a piedi: le regole da non dimenticare