La valigia straborda? Ecco i trucchi per portare con sé solo il necessario

Arrotolare gli abiti non è la sola soluzione per avere una valigia leggera, ecco come selezionare gli abiti e tenere tutto in ordine

Abiti, scarpe, trucchi, giacche, magliette, pantaloni e poi… la valigia non si chiude mai. Se neppure il metodo Kondo, utilizzatissimo per ottimizzare gli spazi, funziona; allora l’unica soluzione è selezionare ciò che serve, per un bagaglio davvero leggero.

Un primo consiglio può essere quello di fare una lista e pianificare gli outfit fino all’ultimo dettaglio. Carta e penna alla mano, basta scrivere ciò che può servire davvero nel corso del viaggio, selezionando i diversi look per il giorno e la sera, includendo anche occasioni speciali e momenti di sport. Questo permetterà non solo di fare una cernita, ma anche di inserire solo lo stretto necessario.

Anche il fatto di portare con sé abiti dello stesso colore, o di poche tonalità differenti, può essere un’idea: in questo modo, infatti, non servono molto capi ma quelli basilari. Per dare un tocco di colore, per un cambio look, magari si può pensare di inserire qualche piccolo accessorio in più.

Una volta pianificato tutto nel dettaglio, si può passare all’inserimento dei pezzi scelti all’interno della valigia. Come? Privilegiando dei cubi di compressione o, meglio ancora, dei sacchetti di plastica per il sottovuoto. Nel primo caso, l’organizzazione degli spazi è subordinata alla dimensione dei cubi. In ognuno si possono inserire capi diversi, tra cui le scarpe e sono di certo l’ideale per tenere tutto ordinato. Con il secondo metodo sottovuoto, invece, viene rimossa l’aria in accesso. Soluzione perfetta se si vuole portare con sé giacche imbottite o capi ingombranti. Un metodo da considerare, questo del sottovuoto, anche al ritorno del viaggio, inserendo nei sacchetti i capi sporchi, così da tenerli separati da quelli puliti e gestire meglio il problema dei cattivi odori.

Un’altra idea per ridurre gli spazi in valigia può essere quella di pensare di portare lo stretto necessario per una sola settimana di viaggio. Anche se la vacanza durerà di più, su alcuni indumenti indispensabili (come la biancheria intima) ci si può limitare magari lavandola nel lavandino della camera d’albergo.

Infine, si può pensare ad arrotolare i vestiti. Qualcuno potrebbe storcere il naso all’idea di ritrovare abiti stropicciati una volta arrivati a destinazione: questo, però, vale per le maglie in cotone e tessuti simili per cui si consiglia un’ottima piegatura. Mentre per gli altri capi, come i materiali sintetici, il problema non esiste. Anzi, la valigia ringrazierà.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La valigia straborda? Ecco i trucchi per portare con sé solo il neces...