Valigia pesante? Ecco cinque cose che dovreste lasciare a casa

Partire leggeri dovrebbe essere il mantra di ogni viaggiatore. Ecco gli elementi di cui poter fare a meno

In fase di partenza si tende a pensare che tutto sia indispensabile. Ecco dunque degli utili consigli per alleggerire il proprio bagaglio.

Tutti noi conosciamo qualcuno che tende a portare con sé tutti i propri averi in vacanza. Quella persona per la quale ‘vivere pericolosamente’ equivale a partire con il solo bagaglio a mano. In caso contrario invece, si tratta proprio di voi, solo che fate fatica ad ammetterlo.

Esiste una sana via di mezzo tra i milionari che partono sprovvisti di tutto, pronti ad acquistare qualsiasi cosa sul posto, e chi porterebbe con sé anche il proprio materasso, potendo. Occorre dunque imparare a distinguere tra cose necessarie, secondarie e totalmente inutili, combattendo i sensi di colpa per aver lasciato certi elementi a casa.

Ecco di quali è possibile fare a meno:

  • Convertitore di tensione: in molti partono con il terrore di non poter utilizzare i propri oggetti tecnologici. Timore legato al differente voltaggio, che è però cosa superata ormai. Controllando le indicazioni riportate sugli adattatori si individuerà il range di tensione coperto. È tempo di abbandonare queste paure, eliminando elementi inutili dalla propria borsa. Differente invece il discorso legato agli adattatori, ancora utili, soprattutto se si lascia il proprio continente.
  • Asciugacapelli e prodotti da bagno: in fase di prenotazione di un albergo, un ostello o una camera di Airbnb, è possibile leggere quali elementi siano presenti nei bagni. La maggior parte delle strutture mette a disposizione un asciugacapelli e, qualora non fosse così, basterà optare per un’altra soluzione. Inutile inoltre appesantire il proprio bagaglio con prodotti da bagno, come shampoo o bagnoschiuma, da acquistare magari appositamente in quantitativi da viaggio. Qualsiasi struttura con un livello medio potrà garantire tali rifornimenti basici.
  • Contanti: prima di partire è bene assicurarsi d’avere con sé un po’ contanti, giusto per rendere più semplici alcune operazioni in aeroporto. Cento euro faranno al proprio caso, per poi lasciare il resto serenamente sul proprio conto online. È oggi possibile pagare con carta in ogni parte del mondo e, qualora necessario, affidarsi agli sportelli per il prelievo sparsi un po’ ovunque.
  • Vestiti: una vacanza non è una sfilata di moda. Quando si parte si dovrebbe dare importanza alle esperienze che si andranno a vivere, non al modo in cui si apparirà agli occhi degli altri. Gli abiti in valigia dovrebbero essere per il 90% utili, limitando al 10% gli elementi fashion, necessari per una serata fuori. In questo modo si salverà spazio per le cose davvero importanti.
  • Elementi in dubbio: seguire la regola del ‘nel dubbio, lo porto’ è un errore madornale. In questo modo ci si ritroverà con valigie enormi e stracolme. Al fine di poter partire leggeri sarà necessario lasciare a casa qualsiasi cosa potrebbe, forse, tornare utile. Ciò non vuol dire rinunciare a qualsiasi elemento extra. L’importante è però non consentire a questi oggetti superflui di prendere il controllo del proprio bagaglio.
Valigia pesante? Ecco cinque cose che dovreste lasciare a casa