Più di un portafortuna, cosa sono quelle statuine sui tetti delle case peruviane

Impossibile non notarle: si trovano fuori e dentro le case, all’esterno dei negozi e sui tetti dei palazzi

Chi è stato almeno una volta in Perù sa bene di cosa stiamo parlando. Non c’è una casa o un negozio che non abbia una di queste statuine, raffiguranti un toro, al suo esterno o al suo interno. La motivazione è presto detta: si tratta di qualcosa che va oltre un semplice portafortuna.

I tori di Pucará, questo il loro nome, nascondono una storia fatta di protezione, felicità e fertilità che si tramanda da secoli. Queste statuine sono famose in molte parti del mondo per il loro aspetto, del resto tra gli orpelli in ceramica non è sicuramente consuetudine vedere un toro raffigurato con occhi sporgenti e lingua che si lecca il naso.

statuine-perù

Ph. Sviluppo (iStock)

Il toro del resto è un simbolo molto importante per tantissime culture, basti pensare al toro de Osborne, simbolo spagnolo o dell’Andalusia. Tuttavia, quella di posizionare tori in cima ai tetti delle case è davvero una rara abitudine, non in Perù s’intende.

È usanza comune nelle regioni andine del Perù posizionare 2 tori di Pucará e una croce nel mezzo, sopra le case o i negozi.

Queste si trovano ovunque: nella capitale Lima, ma anche a Cusco, Puno, Ayacuchi e Apurimac. Questa tradizione viene proprio da Pucará, una città che si trova ad appena 100 km da Puno.

Tutto è nato quando gli spagnoli arrivarono nel territorio con i loro nuovi animali, tra questi c’era il toro, già simbolo di terra e potenza. Non ci è voluto poi molto affinché questo animale divenisse in qualche modo un simbolo importante e iconico per la popolazione.

Più di un porta fortuna, cosa sono quelle statuine sui tetti delle case peruviane

Produzione tori di Pucará – Ph. YangYin (iStock)

A quei tempi, gli artigiani del posto producevano per i conquistatori delle opere in ceramica che in qualche modo rappresentassero le loro tradizioni. Va alla comunità dei Chepa Pupuja il merito delle produzioni dei tori in ceramica: fu loro infatti l’idea di realizzare queste piccole sculture per mantenere la cultura magico-religiosa tra i contadini, adottata ormai nei confronti di quel nuovo animale venuto dalla Spagna.

Presto il toro di Pucará, è diventato simbolo di protezione, felicità e fertilità nelle case, per questo nessun abitante del Perù può fare a meno di possedere una statuetta in cima alla propria casa.

Più di un porta fortuna, cosa sono quelle statuine sui tetti delle case peruviane

Ph. Myriam Borzee (iStock)

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Più di un portafortuna, cosa sono quelle statuine sui tetti delle cas...