Sedile centrale in aereo: cosa bisogna fare per non viverlo male

Il posto di mezzo, sull'aereo, non sempre è apprezzato, anzi. Ecco quindi qualche consiglio utile per superare il volo col sorriso

Il sedile centrale in ogni aereo è quello che non vuole praticamente nessuno. Spesso chi lo occupa, infatti, non vede l’ora di scendere verso la meta designata il prima possibile. Questo perché chi sta al centro deve sopportare alcune cose fastidiose, tra cui il continuo sconfinare del gomito sul bracciolo non di uno, bensì di due vicini. Senza contare il torcicollo per evitare di finire con la testa sul passeggero seduto verso il finestrino.

Non sempre è la situazione è così terribile, però molti di questi comportamenti fastidiosi frequentemente ricadono sul viaggiatore seduto sul sedile centrale dell’aereo. Cosa fare, dunque, per vivere al meglio questa situazione?

Per prima cosa, mai aspettare l’ultimo minuto per prenotare il volo.  Questa è la soluzione più semplice per evitare la maggior parte delle situazioni spiacevoli.

Se invece per una qualche ragione si capita nel posto centrale, allora occorre vivere questa situazione al meglio, ad esempio richiedendo di diritto i braccioli. Il galateo infatti autorizza l’uso non di uno, ma tutti e due i divisori. Un bel vantaggio.
Un’altro modo per affrontare serenamente il volo, seduti nel posto di mezzo, è quello di portare con sé un cuscino  a prova di cervicale, adatto per riposarsi in volo. Inoltre, per ottenere un effetto relax, meglio indossare subito un paio di cuffie (o tappi per le orecchie) per contrastare eventuali vicini chiacchieroni o eliminare i rumori molesti. Anche una lettura impegnata è perfetta se ci si vuole concentrare senza pensare ad altro. Le pagine scorreranno velocemente, come eventuali stress e problemi, e il viaggio in aereo sarà perfetto.

Oltre ai vicini un po’ troppo molesti, il posto centrale può essere causa di problemi ‘logistici’. O meglio: chi si siede al centro potrebbe doversi alzare per andare in bagno o per prendere qualche oggetto nel bagaglio a mano, facendo quindi alzare uno dei passeggeri che si siedono accanto. In questo caso, quindi, perché non rendere le cose più semplici magari utilizzando la toilette prima del volo? Un altro accorgimento che si può adottare è quello di prendere subito ciò che serve, che sia un libro o l’iPad o qualsiasi cosa di cui si avrà bisogno, prima che il volo parta. In questo modo si potrà evitare di effettuare manovre attorno ai compagni di posto.

Dopo i consigli pratici, ecco anche due suggerimenti che coinvolgono emotività ed empatia. Il primo è respirare profondamente, rilassarsi, rendersi piacevoli senza trasmettere negatività agli altri. Del resto condividere un posto con un viaggiatore nervoso non è piacevole. Un’altra idea è quella di farsi amici i vicini e stabilire un contatto gradevole con loro.

Infine, c’è una soluzione molto semplice per chi non vuole mettersi in gioco con questi consigli. Ovvero: chiedere agli assistenti di volo di sostituire il posto prima dell’imbarco. Magari c’è ancora qualche sedile libero e, se chiesto educatamente, un cambio  potrà essere concesso.

sedile-centrale-aereo

Fonte: iStock

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sedile centrale in aereo: cosa bisogna fare per non viverlo male