Scippi e furti: ecco le 10 strade più pericolose del mondo per i turisti

Dove i borseggiatori sguazzano tra zainetti e macchine fotografiche

Si sa che i turisti danno sempre nell’occhio. Si vestono come fossero in gita scolastica, camminano lentamente, si guardano in giro curiosi… insomma, chi non è della città si distingue subito per l’atteggiamento che ha. E i borseggiatori ci sguazzano.

Ogni città ha la propria zona o via o quartiere frequentato dai turisti e dei rispettivi ladruncoli. Il Foreign Office ha pubblicato una lista delle strade più pericolose del mondo per i turisti per via dei borseggi.

Ai primi posti si trova una delle città più visitate del mondo: Londra. Tante le vie in cui stare attenti alla borsa e al portafoglio, ma le più terribili sono Oxford Street, Piccadilly Circus, Marble Arch, Bond Street, Soho, Leicester Square e Tottenham Court Road.

Un’altra città tra le più visitate al mondo è Parigi. A parte la banlieue che è sconsigliata, pericolose sono le vie principali come gli Champs-Élysées, in particolare la parte a Sud, e l’affollatissima Place du Trocadéro.

Se ne inventano ormai di tutti i colori sulla Rambla di Barcellona. Oltre ai ‘pick pocket’ dei turisti che passeggiano dopo essersi rallegrati con una cerveza fresca, chi percorre la strada in auto deve fare attenzione ai finti tamponamenti.

Le nostre città non sono da meno. Roma, in particolare, è bersagliata da ladruncoli e professionisti della truffa. Tra tutti i luoghi turistici della Capitale, però, il Foreign Office segnala la pericolosità della linea dell’autobus numero 64, molto usata dai turisti, dove si ha un’altissima percentuale di borseggi. Un altro tram turistico dove fare attenzione è quello caratteristico che gira nel centro storico di Lisbona: il mitico tram 28, cosigliato da tutte le guide turistiche. Infatti il 28 parte da Piazza Martim Moniz, nel cuore della città, e fa tappa nei più bei posti. Questo piccolo tram giallo è vecchissimo, si arrampica su e giù per i vicoli, infilandosi talvolta in passaggi strettissimi.

Le piazze più famose di Berlino sono altresì prese di mira dai delinquenti che non aspetto altro che l’arrivo delle orde di turisti. Alexanderplatz è un punto d’incontro per giovani, guide turistiche e gruppi di stranieri che vengono a visitare i numerosi edifici moderni e che vengono a rifocillarsi nei tanti baretti. Secondo il Foreign Office a Madrid è la zona della Puerta del Sol con la centralissima Caille Montera la più pericolosa per i turisti che rischiano di essere derubati.

E’ uno dei luoghi più trafficati della Grande Mela. Se vi guardate bene attorno quando andate a Times Square state pur certi di incontrare qualcuno che conoscete. C’è talmente tanta gente a qualunque ora del giorno e della notte che i malviventi si camuffano molto bene, magari vestiti come normali turisti con una macchina fotografica a tracolla e zainetto colorato sulle spalle. Anche Dublino è spesso presa di mira da piccoli ladruncoli. Il Foreign Office mette in guardia i turisti invitandoli a stare alla larga dalla stazione ferroviaria di Heuston, dalla fabbrica della birra Guinness e dal quartiere di Christchurch, vicino all’università. Ma c’è un luogo dove tutti si danno appuntamento: la statua di Molly Malone, uno dei simboli della città, amato dai turisti come porta fortuna del loro viaggio a Dublino. Ecco, lo sanno bene anche i ladri di portafogli.

Arbat è una strada pedonale lunga circa un chilometro nel centro storico di Mosca, vicina alle mura del Cremlino. E’ molto frequentata dai turisti in quanto vi si affacciano numerosi edifici storici e dei tanti artisti che hanno vissuto e lavorato nella strada.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scippi e furti: ecco le 10 strade più pericolose del mondo per i&nbsp...