Ecco perché in aereo possono venire i brufoli

In aereo, i volti delle donne possono riempirsi di brufoletti e inestetismi: ecco la causa, e come agire per attenuare il problema.

Quando si trascorrono molte ore a bordo di un aereo, la pelle può risentirne: l’aria secca la inaridisce, e l’inestetismo è dietro l’angolo. Ma perché, se si è costretti a volare spesso, è possibile veder nascere sul nostro volto piccoli brufoletti e macchioline rosse? La causa è, appunto, l’aria rarefatta che si trova all’interno della cabina: soprattutto se la pelle è oleosa, tente ad alterarla e ad inaridirla, con tutte le conseguenze del caso.

A spiegare perché in aereo possono venire i brufoli, e perché questi ce li ritroviamo anche all’atterraggio, è il Dr. Neal Schultz, massimo esperto in tema di bellezza, nel corso di un’intervista con l’edizione americana di Marieclaire. Come lo specialista ha spiegato, oltre all’aria della cabina c’è un altro fattore che influisce: attraversando Paesi e fusi orari, l’orologio biologico subisce un fisiologico reset. Una condizione, questa, che  il corpo accetta con difficoltà, accumulando tensioni. Nello specifico, la ghiandola surrenale reagisce secernendo cortisone, e rilasciando ormoni maschili: ecco spiegato perché, a differenza degli uomini, le donne in volo possono essere soggette alla comparsa di brufoli, avendo di norma una bassa percentuale di questi ormoni in corpo.

Il problema, però, può essere evitato o perlomeno attenuato: basta prendersi cura della propria pelle, pulendola e idratandola correttamente prima di partire, durante e dopo il volo e – una volta arrivati in appartamento o in hotel – intervenendo con una maschera detox. L’aria che si respira in volo ha infatti una bassa percentuale di umidità (secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità non si supera il 20%), che causa proprio della secchezza di pelle, labbra e anche delle lenti a contatto.

Proprio per questo motivo è necessario evitare il make-up (soprattutto quello in polvere, che può far squamare la pelle), e lasciar respirare il nostro volto il più possibile. Al posto del fondotinta, via libera a una crema idratante con acido ialuronico o magari a una BB cream, nel caso non si voglia rinunciare ad un po’ di colore; sulle labbra, niente rossetto ma un burro di cacao. Sarebbe meglio evitare anche mascara ed eye-liner, che potrebbero sbavare in caso ci addormentassimo. Tanto, per truccarsi ci sono sempre le toilette davanti al nastro portabagagli!

Ecco perché in aereo possono venire i brufoli