Oman, nuove regole per il visto d’ingresso

Dal 21 marzo 2018, il visto turistico per l’Oman sarà ottenibile solo online.

L’Ufficio del Turismo del Sultanato dell’Oman informa che, dal 21 marzo 2018, come da comunicazione ufficiale della Royal Oman Police, il visto turistico per l’Oman sarà ottenibile unicamente online.
Non sarà più possibile quindi ottenere il visto turistico presso le frontiere terrestri, portuali e aeroportuali del Paese.

I visti turistici dovranno essere richiesti e pagati sul sito della Royal Oman Police.

Per completare l’applicazione per il visto elettronico, è necessario per i cittadini italiani attenersi alla seguente procedura:

1. Accedere al sito della Royal Oman Police e registrarsi (Register as user). La conferma di registrazione viene inviata via e-mail.

2. Accedere con nome utente (e-mail) e password.

3. Selezionare la voce Apply for visa > Unsponsored visas > Apply Online > Are you registered? Yes > effettuare nuovamente il log-in.

4. Scegliere visto turistico 30gg (per cittadini Italiani codice 26B): 26B Tourist Visit Visa.

5. Allegare la scansione del passaporto e la fototessera digitale.

6. Il pagamento viene effettuato con carta di credito (20 OMR, pari a circa 42 euro) e viene rilasciata ricevuta del pagamento.

L’approvazione della richiesta del visto ha una durata di 5-7 giorni lavorativi, ma si consiglia di procedere con la richiesta online almeno 15 giorni prima dell’arrivo in Oman.

Si segnala che tale procedura è valida per tutti i cittadini dell’Unione europea e delle nazionalità incluse nella lista Country List 1.

L’Ufficio del Turismo ricorda che il passaporto dei cittadini italiani deve avere validità di 6 mesi dalla data di ingresso in Oman.

Se si desidera estendere il visto per un periodo superiore ai 30 giorni bisognerà fare la richiesta indicando fin da subito per quanti giorni si intende prolungare il soggiorno. Per ogni giorno si pagherà una quota di 10 OMR, circa 21 euro.

In caso di richiesta di assistenza per il rilascio del visto elettronico contattare: L1.SGS.Oman@sita.aero oppure il numero di telefono +968 99537194.

Le nuove procedure per l’emissione del visto sono legate all’apertura del nuovo aeroporto di Muscat, la Capitale, la cui inaugurazione è prevista proprio il 20 marzo. L’hub internazionale si estenderà su una superficie di 335mila metri quadrati, di cui 6mila dedicati all’area duty-free. L’area passeggeri, che occupa una superficie di 580.000 mq, sarà costituita da due gate principali conformi a ospitare aeromobili come l’A380 e il B747, 40 finger per il collegamento tra i velivoli e l’aerostazione e 29 lounge. Tanti anche i servizi a disposizione dei viaggiatori, tra cui un nastro di 7 km che consente di trasportare fino a 5.200 bagagli all’ora, un hotel 4 stelle composto da 90 camere, bar, ristoranti, aree leisure e piscine. Il nuovo hub è stato progettato in un’ottica di sostenibilità con l’obiettivo di gestire efficacemente gli impatti ambientali delle operazioni aeroportuali e di migliorare la gestione della domanda energetica attraverso moderne tecnologie e investimenti a basse emissioni di CO2. In una fase iniziale, lo scalo potrà trasportare 12 milioni di passeggeri all’anno, con l’obiettivo di diventare, entro il 2020, uno dei 20 migliori scali internazionali.

Oman, nuove regole per il visto d’ingresso