India: norme di comportamento per visitare una moschea

L’India è piena di edifici sacri, tra cui anche tantissime moschee, luoghi di culto di straordinaria bellezza. Ecco alcune norme da rispettare per visitare una moschea indiana.

Non solo templi induisti, in India convivono diverse religioni e ci sono anche tante moschee, tra cui il celebre Taj Mahal, patrimonio dell’umanità UNESCO e una delle sette meraviglie del mondo. Come per ogni edificio sacro e luogo di culto, è necessario conoscere alcune norme comportamentali prima di accingersi a visitare una moschea, per evitare di fare brutte figure o urtare la sensibilità dei fedeli raccolti in preghiera.

Le moschee indiane seguono le regole generali della maggior parte delle moschee sparse in tutto il mondo, anche se potrebbero esserci delle varianti in base alla regione in cui è situato l’edificio.

Prima di tutto, in occasione della visita, è bene controllare il calendario. Sebbene non sia vietato, è sconsigliabile visitare una moschea di venerdì, giorno santo per i musulmani, perché potrebbe esserci una forte affluenza di fedeli, tale da rendere problematica la presenza nel luogo di culto. Solitamente, l’ingresso è gratuito ma in alcune moschee viene richiesta un’offerta libera. Alcuni edifici possono avere delle entrate separate per uomini e donne o altri due diversi ingressi per i fedeli e per i visitatori non musulmani.

Sembra banale dirlo, ma prima di entrare in un edificio sacro bisogna togliere la suoneria del cellulare, abbassare il tono di voce e non introdurre cibi o bevande.

Anche per quanto riguarda l’abbigliamento, fare attenzione a non indossare abiti troppo appariscenti e a non avere gambe e spalle scoperti. In alcune moschee, alle donne potrebbe essere richiesto di coprire la testa, quindi è meglio avere con sé una sciarpa o un foulard nel caso fosse necessario. Gli uomini devono indossare pantaloni lunghi.

Nelle moschee si entra scalzi e senza cappello. Nei mesi estivi, quando di solito si usano sandali, è preferibile portare con sé dei calzini, anche se in molti edifici vengono fornite delle protezioni di plastica per i piedi.

Le fotografie sono ammesse ma è vietato fotografare i fedeli mentre pregano o mentre si sta svolgendo una cerimonia.

Sedendosi, stare attenti a non rivolgere la punta dei piedi verso il muro principale della moschea, posizionato in direzione della Mecca. Anche camminare davanti a fedeli impegnati nella preghiera viene considerato irrispettoso e sconveniente.

India: norme di comportamento per visitare una moschea