Gli hashtag di Instagram da usare per le vostre foto di viaggio

Viaggiate molto e postate molte foto? Ecco quali sono gli hastag più utilizzati

Viaggiare non significa più solamente visitare, vivere, vedere. Da quando sui nostri smartphone sono comparse le icone di Facebook, prima, e di Instagram, poi, il concetto di viaggio è stato completamente rivoluzionato: viaggiare, oggi, significa anche documentare, condividere, commentare. In una parola, “postare”. È gara alla ricerca delle location più instagrammabili, dei posti più cool, degli angoli di mondo che – se viaggiamo – non possiamo non imprimere per sempre sui nostri profili social.

Ma come si documenta un viaggio, in stile travel blogger? Come possiamo far crescere i nostri profili in maniera organica, solo per la bellezza di ciò che fotografiamo o per lo stile con cui scriviamo? Ci sono diversi metodi ma in ogni caso non utilizzare hashtag sicuramente non aiuta. Qui di seguito alcuni degli hashtag più usati da chi posta foto di viaggi:

#travel 265.000.000

#holiday 94.600.208

#instago 70.356.181

#travelgram 62.000.000

#instatravel 57.000.000

#traveling 43.000.000

#travelphotography #36.000.000

#travelling 33.000.000

#traveler 20.000.000

#mytravelgram 13.000.000

#visiting 9.807.232

e, per chi ama scrivere in italiano,

#viaggio 1.852.000

#viaggiare 932.000

#viaggi 678.000

Utilizzandoli, crescono le possibilità di essere visualizzati, a patto che, ad accompagnare gli hastag, ci siano belle fotografie. Dove per belle non si intende perfette, fatte di luci e di proporzioni. Un’immagine, su Instagram, deve prima di tutto comunicare, emozionare. Deve raccontare una storia, far sognare chi – in quel luogo – non c’è mai stato. Del resto, stiamo parlando del social più immediato di tutti: si scatta la foto, si accompagna con un breve testo, si condivide.

Sperando di essere fonte d’ispirazione, di scatenare in chi ci guarda, e in chi ci legge, un’emozionata reazione. Per questo motivo, è importante anche sviluppare un proprio stile di fotografia, a partire dal colore. C’è chi predilige il bianco e nero, chi i colori accesi. Chi utilizza sempre lo stesso filtro, chi i filtri proprio non li vuole usare. L’importante, è che il proprio profilo mostri una certa coerenza.

Al di là degli hastag, perché il proprio profilo abbia successo e acquisisca followers, è importante non nascondersi. Mostrare la propria personalità, suscitare emozioni, mettere in scena un racconto con i propri post. E, quando siamo in una località molto nota o di fronte ad un monumento visto e fotografato milioni di volte, cercare un punto di vista inedito. Solo così, a quel luogo, regalaremo il nostro sguardo. E i nostri “fan” lo apprezzeranno.

 

Gli hashtag di Instagram da usare per le vostre foto di viaggio